Libri da leggere

Hillary Clinton – Regina del caos
Diana Johnstone, Zambon, 280 pagine, 18.00 euro, ISBN: 9788898582273Libro assolutamente da leggere, su come l’imperialismo ‘soft-smart power’ degli USA, prima della svolta trumpista, ha usato, e usa, qualsiasi mezzo per imporre la propria strategia per l’egemonia mondiale: ONU, ONG, Mass Media, mercenari e agenti d’influenza, da Blackwater ad al-Qaida, dai fascisti croati e ucraini a Femen, Pussy Riot ed altri anarconazismi.
Un libro sintetico ma denso, utile più di Chomsky o Preve nel capire anche il ruolo di volenteroso collaborazionista dell’imperialismo USA e della NATO di tutta la sinistra ‘multiculturale e buonista’ occidentale.

Il Secolo Corto
La filosofia del bombardamento. La storia da riscrivere
di Filippo Gaja 
Acquistabile (forse) qui.

Essere circondato da scienziatelli geotuttologi che non sanno dell’esistenza di questo libro:
Tale spunto mi ha fatto pensare alla dimensione del nullismo della sinistra italiana, già negli anni ’90, ripensando alla figura di Filippo Gaja, incompresa alla maggioranza della sinistragli italiota, morto a un anno dalla nascita di internet, che l’avrebbe fatto conoscere, e salvato forse l’opera (alla faccia dei gufi luddisti), purtroppo ebbe anche la sventura di morire quando andava di moda il sub marcos, bertynot, centrisocialari e altri fenomeni esiziali, il vuoto compresso in marcia. E non ci fu nulla, una sezione di pc, una casetta editrice, un giornalista, un juliettò che sia, che pensò almeno di recuperarne il lavoro. Bleah, e io dovrei poi preoccuparmi dei dogmi di simile mummie incompetenti e incapaci di fare qualcosa in oltre 25 anni?

Il Paese del colpo di Stato Permanente
“In Italia, territorio di frontiera di importanza strategica chiave nell’immane scontro, ogni fenomeno, più o meno misterioso, dal radicamento della mafia italoamericana in Sicilia, alle elezioni politiche del ’48 alle egemonie politiche, alle stragi, ai poteri occulti, a “Gladio”, alla P2 e alle loro ramificazioni, e alla corruzione della classe politica, rientra in un quadro perfettamente logico, con riflessi che giungono fino ai giorni nostri e di cui la situazione presente è una diretta conseguenza.”
Filippo Gaja, Il secolo corto
Qui una sintesi commentata a cura di Filippo Gaja del manuale golpista di Edward Luttwak.