Crea sito

La Cina dimostra un ritmo impressionante nelle costruzioni navali

Topwar
La Cina dimostra un ritmo impressionante nella costruzione di navi da guerra. Secondo i media cinesi, solo nelle prime due settimane del 2020, la Marina del PLA riceveva quattro corvette e due cacciatorpediniere nuovi.
Le prime nuove navi del 2020 furono le corvette Tipo 056A, la cinquantunesima Ganzhou (codice ottico 620) e la cinquantaduesima Banzhihua (codice ottico 621), ad entrare nelle forze navali del PLA. La cerimonia di ammissione delle navi nella Flotta meridionale si svolse il 10 gennaio presso la base navale di Guangzhou. Due giorni dopo, il 12 gennaio, il primo cacciatorpediniere Tipo055 Nanchang (codice ottico 101) entrava nella flotta cinese. La cerimonia si svolse presso la principale base navale della Flotta settentrionale della Marina del PLA, a Qinado. Inoltre, il 12 gennaio 2020, presso la base navale orientale del PLA a Zhoushan, si svolse la cerimonia di presentazione del primo cacciatorpediniere modernizzato Tipo052DG Zibo (codice ottico 156), analogo dei cacciatorpediniere nordamericani Aegis della Marina Militare cinese.
Sei giorni dopo, il 18 gennaio 2020, la corvetta Tipo056A Luan (codice ottico 611) fu consegnata alla Marina del PLA. La cerimonia di adesione della nave alla Flotta orientale ebbe luogo a Shanghai, dove la nave fu costruita nel cantiere navale Hudong-Zhonghua. E infine, il 19 gennaio 2020, la flotta cinese acquisì un’altra corvetta Tipo056A, la Liaocheng (codice ottico 608). La cerimonia si è svolta presso il cantiere di Dalian, dove è stata costruita la nave.
Come già riportato, in totale, nel 2019, i cantieri navali cinesi vararono 23 navi di superficie per la Marina del PLA. Di questi: 1 Tipo075 da assalto anfibio universale, una da assalto anfibio portaelicotteri Tipo071, 2 cacciatorpediniere Tip055, 7 cacciatorpediniere Tipo052D e 12 corvette.

Traduzione di Alessandro Lattanzio