Crea sito

Il tentativo degli Stati Uniti di frenare la Russia e contenere la Cina è vano

Li Qingqing, Global Times, 23/12/2019

Il Ministro degli Esteri russo Sergej Lavrov dichiarava in un’intervista che Mosca vede il desiderio di Washington di dividere Russia e Cina, ma non peggiorerà le relazioni con Pechino solo per rendere felici gli Stati Uniti, secondo l’agenzia TASS. Gli Stati Uniti cercavano di legare altri Paesi per formare un’alleanza per contenere la Cina. Sebbene molti politici statunitensi considerino Cina e Russia come minacce, recentemente vi furono voci che chiedono di legare la Russia per frenare l’influenza della Cina. Ad esempio, secondo quanto riferito, l’ex-segretario di Stato nordamericano Henry Kissinger consigliò al presidente degli Stati Uniti Donald Trump di lavorare con la Russia per contenere la Cina. Tuttavia, il delirante tentativo nordamericano è destinato a fallire.
Alcuni nordamericani non riescono ancora a liberarsi della mentalità da guerra fredda. La strategia statunitense di contenere l’Unione Sovietica insieme alla Cina funzionò negli anni ’70, e le relazioni Cina-Unione Sovietica erano tese allora. Ma la situazione è completamente diversa nel 21° secolo. Nell’attuale era della globalizzazione, la Russia non ha più frenesia ideologica sovietica. Anche la strategia per un’alleanza per contenere un altro Paese è da lungo superata. Le relazioni Cina-Russia si sono sviluppate senza intoppi negli ultimi dieci anni. I due Paesi decisero a giugno di aggiornare le relazioni a partenariato strategico globale di coordinamento per una nuova era. La cooperazione copriva in modo esauriente tutte le aree importanti. Durante la conversazione telefonica di Lavrov col consigliere di Stato e Ministro degli Esteri cinese Wang Yi, affermava che alcuna persona o forza può spezzare la fiducia reciproca strategica tra Russia e Cina. Gli Stati Uniti dovrebbero vedere chiaramente la situazione e smettere di provocare l’alienazione tra i due Paesi. È persino difficile per gli Stati Uniti interrompere gli scambi con la Cina. Quindi come può far sì che altri Paesi scelgano la loro parte e contengano la Cina? Lo sgancio globale Cina-USA sembra irrealistico. Ad esempio, lo sgancio tecnologico Cina-Stati Uniti porterà controversie negli standard dei due Paesi ed influenzerà il panorama globale degli affari sull’alta tecnologia. Lo sgancio economico delle due maggiori economie aggiungerà instabilità al mondo.
Ancora più importante, la Cina s’integra sempre più nel mondo. Secondo il comunicato statistico degli investimenti esteri diretti cinesi del 2018, gli investimenti all’estero della Cina coprono 188 Paesi e regioni. La Cina è il secondo investitore estero al mondo e sempre più aziende cinesi diventano globali. Nel frattempo, la Cina approfondisce ulteriormente le riforme aprendo e ampliando i collegamenti col mondo. La Cina e il mondo hanno bisogno di tali collegamenti. Stando così le cose, è impossibile per gli Stati Uniti legarsi ad altri Paesi per contenere la Cina. Gli Stati Uniti dovrebbero capire che né Russia né altri Paesi sono disposti a diventare la loro pedina per contenere la Cina. La Cina marcia verso il centro della scena mondiale, ma gli Stati Uniti si ritirano nell’isolamento della Guerra Fredda e dell’unilateralismo.

Traduzione di Alessandro Lattanzio