Crea sito

Tensioni tra USA ed Arabia Saudita…

PressTVm 19 ottobre 2019

Secondo un quotidiano nordamericano, l’attacco dei droni di Ansarullah del 14 settembre contro i siti petroliferi sauditi ebbe un impatto duraturo sui rapporti tra Riyadh e Washington, la prima accusando la seconda di avergli passato armi irrilevanti, e la seconda rimproverandolo per la prima volta di sapere usare queste armi. Ma dov’è la verità? Il Wall Street Journal citava fonti informate affermando che l’Arabia Saudita cercava di acquisire nuovi sistemi antiaerei, “in grado di intercettare droni e missili”. Questa informazione fu pubblicata pochi giorni dopo la visita del presidente russo a Riyadh, la prima dopo sette anni. Totalmente sorpresi dal successo dell’attacco del 14 settembre, l’indagine saudita portava solo all’inefficienza delle batterie missilistiche prodotte dagli Stati Uniti ed incaricate di proteggere i siti bersaglio. In risposta, le autorità statunitensi, negando qualsiasi responsabilità, cercavano di convincere l’Arabia Saudita a “connettersi a un sistema antiaereo statunitense più efficiente nella regione, in modo che gli attacchi futuri possano essere contrastati, lasciando i sauditi assai scettici: “Abbiamo avvertito le autorità saudite che i loro sistemi di difesa non sono abbastanza agili per intercettare i proiettili nemici e che il loro centro di comando aereo è tutt’altro che all’altezza”, affermava un funzionario statunitensi. Gli Stati Uniti annunciarono alcuni giorni prima l’invio di 3000 truppe e due batterie di missili Patriot e THAAD in Arabia Saudita per “rafforzare la deterrenza saudita” contro l’Iran.
Funzionari statunitensi riferivamo al Wall Street Journal che i sistemi di difesa aerea dell’Arabia Saudita non potevano essere attivati durante gli attacchi all’Aramco, dato che né i sistemi statunitensi né quelli sauditi potevano rilevare quegli attacchi. Funzionari statunitensi affermavano che sebbene i sistemi di difesa aerea sauditi e statunitensi in Arabia Saudita possano rilevare un attacco, non possono scambiarsi immediatamente dati e informazioni per una reazione rapida. Per questo motivo, gli Stati Uniti avevano proposto un piano affinché le due parti costituissero un centro di controllo comune per migliorare il funzionamento dei loro sistemi. Il giornale affermava che il piano si aveva tra la preoccupazione che i funzionari statunitensi accusassero l’Arabia Saudita di “abbandonare i siti petroliferi” e di danneggiare la reputazione dei loro missili “L’ubicazione del sistema Patriot in Arabia Saudita è una delle questioni più controverse nelle relazioni bilaterali tra Riyadh e Washington; secondo Washington, questi sistemi sono impiegati per proteggere i palazzi reali e non le infrastrutture petrolifere”, diceva il funzionario nordamericano citato dal giornale.
L’altra preoccupazione dei funzionari statunitensi era l’uso eccessivo dei sistemi patrioti da parte dei sauditi, accusando i sauditi di non aver mai rimandato indietro i Patriot anche quando questi sistemi necessitavano di riparazione o ottimizzazione: di fronte a tali critiche, l’Arabia Saudita intensificava gli sforzi per rafforzare la sicurezza di questi siti. “Un funzionario saudita affermava che le autorità prendevano in considerazione l’acquisto di tecnologia anti-drone dalle società nordamericane Raytheon e Northrop Grumman, il che significa nuovi contratti per i produttori di armi statunitensi”. non è tutto: “l’attacco dei droni del 14 settembre spingeva Riyad a rafforzare le misure di sicurezza attorno ai siti. Riyadh prevede di vietare qualsiasi fotografia sui propri siti o di chiedere ai dipendenti di restituire gli smartphone prima di andare al lavoro”.

Traduzione di Alessandro Lattanzio

2 Risposte a “Tensioni tra USA ed Arabia Saudita…”

  1. FUORITEMA
    Buonasera, chiedo scusa… è possibile ritrovare i vecchi articoli che erano su wordpress? Erano tutti ottimi e ne ricordo uno in particolare:
    stratega-della-cina-gli-stati-uniti-usano-il-dollaro-per-dominare-il-mondo di Qiao Liang
    cu “cerca” de Aurora/Altervista ho provato in vari modi a rintracciarlo ma non risulta nula.
    Grazie.

I commenti sono chiusi.