Le bugie dell’occidente non proteggeranno il terrorismo

Sharif al-Qatib, Syria Times, 27 maggio 2019

Gli Stati Uniti non hanno mai smesso di suonare la corda del terrorismo nelle sue varie forme e ogni volta che il terrorismo viene sconfitto sul terreno o Washington non riesce ad usarlo in politica, ricorre allo scenario delle “armi chimiche” come cavallo di Troia per mantenere i suoi terroristi e continuare l’occupazione id territori arabi siriani. Ricorre anche alla menzogna oggi nella speranza che ripetuta possa essere credibile, anche i media occidentali svelarono tali accuse sulla base di prove reali lontane da disinformazione e falsificazione. Come punta di lancia dell’aggressione, gli Stati Uniti adottano la sporca strategia di prolungare la guerra contro la Siria, come molti funzionari nordamericani hanno riconosciuto, continuando a reclutare armati per perpetuare la guerra imposta al popolo siriano. Oggi, il tentativo di promuovere la menzogna delle “armi chimiche” riflette le intenzioni degli sponsor del terrorismo, portando avanti possibili attacchi chimici per impedire che l’Esercito arabo siriano completi la guerra alle organizzazioni terroristiche, soprattutto perché vi sono molte informazioni sulla prontezza dei terroristi di Jabhat al-Nusra e dei “Caschi Bianchi” ad effettuare tali attacchi nell’area di riduzione dell’escalation, sotto la supervisione di esperti francesi e belgi e altri, per trovare una scusa per giustificare qualsiasi nuova aggressione anglo-franco-statunitense.
Dopo la menzogna delle “armi chimiche”, non vi erano prove che indicassero l’uso dell’Esercito arabo siriano di qualsiasi arma chimica, né in passato né oggi, in particolare la Siria non possiede tali armi. Tutte le prove e i fatti sul campo affermano in modo inequivocabile che i terroristi, sostenuti da Stati Uniti ed occidente, hanno usato molte volte armi chimiche, e molti rapporti dimostrano che possedevano tali armi, fornite da USA, Gran Bretagna e altri Paesi che li sponsorizzano. Il sistema d’aggressione ha sempre fatto ricorso a falsificazioni per coprire i crimini dei terroristi e accusarne falsamente l’esercito arabo siriano. Tutti i tentativi del dipartimento di Stato nordamericano d’inventare un’altra storia sugli attacchi chimici non sono altro che copertura politica delle convulsioni dei terroristi per destabilizzare Idlib e portarvi una catastrofe umanitaria costringendo il mondo a credere a una nuova menzogna sull’uso di armi chimiche in Idlib. Non sorprende che il dipartimento di Stato nordamericano cerchi d’imporre un’altra menzogna sul mondo con un attacco chimico a Idlib, mentre l’unica fonte e i testimoni oculari di tale presunto attacco sono i terroristi di Jabhat al-Nusra.
Negli ultimi anni, gruppi terroristici hanno ripetutamente operato coll’aiuto di operatori stranieri fabbricando l’uso di armi chimiche per creare pretesti per l’aggressione alla Siria. Le accuse nordamericano-francesi falliranno come le predenti e non potranno aiutare le organizzazioni terroristiche che vivono i loro ultimi giorni in Siria. Le loro pretese sono svelate per una ragione molto semplice: lo Stato siriano non ha tali armi, consegnate volontariamente diversi anni prima all’Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche, mentre diverse relazioni riaffermavano che la Siria è priva da quest’arma proibita a livello internazionale. L’Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche (OPCW), trasformata da USA e suoi agenti occidentali in strumento per raggiungere le loro ambizioni coloniali, ha finora svolto un ruolo complementare legittimando i crimini dei terroristi, insistendo sulla falsificazione dei fatti e tacendo su molti rapporti che indicano che solo i terroristi avevano la responsabilità dei presunti attacchi in passato, e questo ribadendo ancora che il sistema di aggressione con tutti i suoi mezzi e strumenti non smetterà mai di evocare falsi e bugie per fare pressione sullo Stato siriano, ma d’altra parte tali pressioni non dissuaderanno la Siria dal completare la guerra al terrorismo fino a quando non sarà sradicato dalle radici.

Traduzione di Alessandro Lattanzio

Precedente Trump è un masochista o è solo stupido? Successivo Rivoluzione Bolivariana del Venezuela e pacifisti 'guerrafondai'