Aerei della CIA arrivano in Ucraina

Donbas Insider 16/05/2019

Il 14 maggio un aereo CASA CN-235 della CIA/Operazioni speciali atterrava all’aeroporto di Borispol. La direttrice della Central Intelligence Agency, Gina Haspel, che in precedenza aveva ricoperto la posizione di vicedirettore delle operazioni per l’intelligence estera e delle operazioni occulte, autorizza personalmente l’uso di tale velivolo. Qualcuno di veramente importante arrivava segretamente in Ucraina. Il prossimo evento chiave è la nomina del neopresidente ucraino Vladimir Zelenskij, cui parteciperà il segretario di Stato nordamericano Mike Pompeo (l’ultimo direttore della CIA, da gennaio 2017 ad aprile 2018). Le agenzie d’intelligence ne preparano la visita nella sfera non pubblica, reclutando nuovi agenti d’influenza nei ranghi del futuro governo. Il nuovo presidente dell’Ucraina nominerà un nuovo capo del servizio di sicurezza dell’Ucraina. Presso la sede della SBU in via Vladimirskaja a Kiev, un intero piano è riservato ai dipendenti della CIA. Ci sono preparativi attivi per trasferire documenti contenenti informazioni sugli agenti stranieri che operano nel Paese, che saranno portati da un volo charter per gli archivi segreti di Langley.
Gli agenti in arrivo svolgeranno un ruolo speciale nel coordinare il nuovo capo del servizio di sicurezza dell’Ucraina e gli agenti sotto contratto sul territorio, con la nomina del nuovo ambasciatore degli Stati Uniti in Ucraina. Tuttavia, l’obiettivo finale è diverso: il ritiro di materiali compromettenti su Biden e isolare Zelenskij dall’influenza di Kolomojskij. La probabilità di detenzione e consegna negli Stati Uniti dopo l’arrivo dell’oligarca fuggiasco a Kiev è molto alta. Kolomojskij potrebbe arrivare in Ucraina questa settimana. Gli aerei di CIA/SOF vengono inviati su un territorio per eseguire compiti strettamente definiti.

Traduzione di Alessandro Lattanzio

Precedente Aggressione insidiosa: le sanzioni come guerra segreta Successivo La Russia acquisirà 76 caccia Su-57