La Russia è il primo acquirente di oro nel 2019

Paul Antonopoulos, FRN 3 maggio 2019

La Banca di Russia ha acquistato più oro nel primo trimestre del 2019 rispetto a qualsiasi altro Paese, nel tentativo di ridurre la dipendenza dal dollaro USA, secondo il World Gold Council (WGC). La Russia era il maggiore acquirente aggiungendo 55,3 tonnellate nel primo trimestre, quindi l’ammontare totale delle riserve auree nel Paese è di 2168 tonnellate (il 19% delle riserve totali), secondo il rapporto. Per il quarto anno consecutivo la Russia aumenta le riserve con altre 200 tonnellate nel quadro della campagna di de-dollarizzazione, sottolineava il documento.
Anche la Cina è tra i maggiori acquirenti, dato che ha acquistato 33 tonnellate di oro nel primo trimestre. I Paesi aumentavano le riserve auree di 145,5 tonnellate nel primo trimestre, il 68% in più rispetto allo stesso periodo del 2018. A gennaio fu riferito che la Russia era tra i primi 5 Paesi dalle maggiori riserve di oro al mondo con l’acquisizione di 8,8 milioni di once di questo metallo nel 2018.
In generale, nel 2018 il Paese euroasiatico aumentava le riserve auree del 14,9%, a 67,9 milioni di once o 2112 tonnellate, sulla base dei dati pubblicati dalla Banca centrale russa. Secondo Reuters, questo risultato permise alla Russia di spodestare la Cina dal quinto posto tra i Paesi con le più alte riserve auree. Nel dicembre 2018, le riserve del Paese asiatico raggiunsero i 59,6 milioni di once. Attualmente la Russia segue gli Stati Uniti, Germania, Francia e Italia. Una fonte dell’industria dell’oro russa riferiva a Reuters che le sanzioni occidentali spingevano la Banca centrale russa ad aumentare le riserve auree. Secondo l’interlocutore dell’agenzia, l’oro è il bene più sicuro perché non può essere congelato o bandito. Inoltre, la Russia punta a “diversificare” gli attivi in valuta statunitense.
In precedenza, la banca centrale russa riferiva di aver ridotto significativamente il patrimonio in dollari tra giugno 2017 e giugno 2018. La Russia è il terzo produttore mondiale di oro. Nel 2017 il Paese eurasiatico aumentava la produzione del metallo prezioso del 6%.

Traduzione di Alessandro Lattanzio

Precedente Se le relazioni tra Cina e Thailandia crescono, crescono anche le minacce dagli USA Successivo Come il golpe fu sventato

Un commento su “La Russia è il primo acquirente di oro nel 2019

  1. Vittoriano il said:

    A mo’ di ‘libero commento’
    segnalo ai lettori di AURORA
    l’articolo di Aleksandr Khaldey pubblicato su The Saker il 7 aprile 2019
    (traduzione in italiano a cura di Pier Luigi S. per SakerItalia) :
    Basilea 3: l’ennesima rivoluzione passata inosservata

I commenti sono chiusi.