La Russia vara il sottomarino che trasporterà i droni strategici Posejdon

TASS 23 aprile 2019

Il sottomarino a propulsione nucleare Proekt 09852 Belgorod, che sarà il primo vettore dei droni sottomarini strategici Posejdon, veniva varato nel cantiere Sevmash nel nord della Russia. Il Presidente Vladimir Putin assisteva alla cerimonia del vario tramite collegamento TV. Come dichiarava il direttore di Sevmash Mikhail Budnichenko durante la cerimonia del varo del sottomarino, “i cantieri navali assolveranno tutti i compiti per la costruzione delle navi entro i tempi stabiliti e con alta qualità”. Successivamente, il comandante della nave Capitano di Vascello Anton Aljokhin lanciava la tradizionale bottiglia di champagne sullo scafo del battello.
La costruzione del sottomarino sarà completata dopo il varo. Una fonte dell’industria della difesa ha riferì che le prove del reattore nucleare del sottomarino e le prove in porto sono previste per quest’anno. Il Belgorod intraprenderà le prove navali e presso i costruttori navali di Stato nel 2020, dopo di che sarà consegnato alla Marina entro quell’anno, osservava la fonte. Un’altra fonte dell’industria della Difesa riferiva che il nuovo sottomarino potrà trasportare sei droni strategici.
Il sottomarino a propulsione nucleare Belgorod fu inizialmente costruito nell’ambito del Proekt 949A “Antej”. Il sottomarino fu allestito presso il Cantiere Sevmash il 24 luglio 1992. Il 20 dicembre 2012 fu aggiornato come Proekt 09852. Le esatte caratteristiche operative del sottomarino per impieghi speciali sono classificate e sconosciute. Il Ministero della Difesa russo riferiva nel novembre 2018 che l’equipaggio del sottomarino Belgorod era pronto.
Il drone sottomarino Posejdon fu svelato dal Presidente Vladimir Putin nel suo discorso sullo Stato della nazione all’Assemblea Federale il 1° marzo 2018, dichiarando che la Russia aveva sviluppato droni capaci di navigare a grandi profondità e distanze intercontinentali a una velocità notevolmente superiore a quella di sottomarini, siluri avanzati ed ogni tipo di navi di superficie. Come aveva dichiarato il presidente russo, questi droni possono essere armati con munizioni convenzionali o nucleari, che permetteranno di colpire una vasta gamma di obiettivi. Il drone Posejdon avrà un’autonomia operativa illimitata e una quota operativa di oltre 1 km.

Traduzione di Alessandro Lattanzio

Precedente Quando 23 operativi del KGB sconfissero 372 mujahidin in Afghanistan Successivo L'Ucraina rifiuta Maidan, Bandera e la “rivoluzione”

Un commento su “La Russia vara il sottomarino che trasporterà i droni strategici Posejdon

  1. kozmik il said:

    Analisi errata stavolta. Il Belgorod è semplicemente un sottomarino “carrier killer” classe Antej o Oscar che dir si voglia modificato con i vecchi lanciatori per i giganteschi missili Granit aggiornati a lanciatori UKSK in grado di portare un nutrito mix di missili da crociera antinave e da attacco al suolo, ipersonici e non.

I commenti sono chiusi.