F-35, F-22 e B-2 non sono rilevabili?

Valentin Vasilescu, Reseau International 6 aprile 2019

Questi aerei furono progettati al computer secondo il presupposto che gli angoli formati alla giunzione delle prese di aspirazione, ali e fusoliera non riflettessero le onde radar dalla lunghezze tra un centimetro e un millimetro. Come nel resto del mondo, il 99% dei radar di rivelazione e puntamento (su terra, mare o aria, come l’AWACS) operano in questa gamma di frequenze. Viceversa, i radar che operano con frequenze su HF (lunghezza d’onda di decine di metri), tra un metro e un decimetro, rilevano gli aerei di 5.ta generazione (F-35, F-22, B -2) senza problemi. La tecnologia radar in grado di rilevare gli aerei considerati “invisibili” è meno evoluta e presenta uno svantaggio maggiore. Ad esempio, il radar russo 29B6-Container monitora lo spazio aereo fino a una distanza di 3000 km. Prima di tutto, consuma una grande quantità di energia e, d’altra parte, è fisso e situato vicino ai confini. L’antenna del trasmettitore 29B6-Container si trova a Nizhnij Novgorod (250 km a est di Mosca) ed ha una lunghezza di 440 m, mentre l’antenna ricevente si trova a 150 km a sud e comprende tralicci alti 35 m per 1,3 km.
Gli aerei di quinta generazione possono essere rilevati anche dalle emissioni elettromagnetiche. Il radar di bordo, la radio, la linea di trasferimento dati, l’altimetro radio, ecc., sono sorgenti che possono essere ricevute da diverse stazioni di terra specializzate. Col metodo della triangolazione, la rete della stazioni a terra identifica continuamente le coordinate del bersaglio mobile. Va ricordato che lo strumento per la navigazione più importante è il GPS. L’attrezzatura GPS è coordinata prima del decollo e funziona ininterrottamente fino all’atterraggio. Sappiamo già che il russo R-330ZH Zhitel segue il dialogo (trasmissione e ricezione) tra le reti satellitari NAVSTAR (GPS) e gli aerei militari nemici. Un R-330ZH Zhitel può interrompere, bloccandola, la ricezione e l’emissione di apparecchiature GPS sui velivoli di quinta generazione. Se lavora per rilevare l’aviazione nemica, una rete di stazioni R-330ZH Zhitel può tracciare il volo di qualsiasi velivolo di 5a generazione col metodo della triangolazione, grazie al trasmettitore GPS. Chiunque faccia affidamento sull’assoluta “invisibilità” degli aerei di quinta generazione come l’F-35 avrà spiacevoli sorprese

Traduzione di Alessandro Lattanzio

Precedente Il futuro vincitore della nuova guerra in Libia Successivo La designazione di Trump della IRGC iraniana come terrorista è un preludio alla guerra?

Un commento su “F-35, F-22 e B-2 non sono rilevabili?

I commenti sono chiusi.