La strategia del contenimento degli USA è errata

Global Times, 3/4/2019

Il nono round dei colloqui commerciali tra Cina e Stati Uniti di alto livello è previsto a Washington. La parte statunitense rilasciava segnali ottimistici, indicando ulteriori progressi. È probabile che le parti arrivino ad un accordo piuttosto che alla divisione economica. Questa tendenza è ovviamente incoerente con alcune opinioni radicali a Washington per contenere Pechino come rivale strategico. Le tensioni nel commercio tra Cina e Stati Uniti non sono l’unica cosa che dimostra che la strategia statunitense nel frenare la Cina non è realistica. Washington assume un atteggiamento duro nei confronti della Cina su vari fronti, nell’ultimo anno, con effetti molto scarsi. Washington costantemente denigra l’Iniziativa Cintura e Strada (BRI) proposta dalla Cina avanzando false accuse a Pechino, come la cosiddetta trappola del debito. Nondimeno, pochi Paesi in via di sviluppo vengono convinti dagli argomenti degli Stati Uniti. Il BRI produce risultati positivi in Asia, Africa e America Latina. Coll’adesione dell’Italia alla BRI, le altre grandi potenze europee cambiano atteggiamento. Il Forum Cintura e Strada per la cooperazione internazionale di fine aprile vedrà la partecipazione di circa 40 leader stranieri, molto più che nel 2017. Gli Stati Uniti fanno ogni sforzo per reprimere Huawei, ma la sua ascesa è ancora più inarrestabile. Questo caso rispecchia la realtà che gli Stati Uniti non possono agire di propria volontà. Vi sono crescenti dubbi sul fatto che la forza militare USA possa aiutare Washington a raggiungere ciò che desidera nello Stretto di Taiwan e nel Mar Cinese Meridionale, pressando la Cina. Gli aerei da combattimento dell’Esercito di Liberazione Popolare che attraversano la “linea mediana” dello Stretto hanno chiaramente scioccato più delle manovre delle navi da guerra statunitensi nella regione.
Il fallimento degli Stati Uniti nel contenere la Cina risiede nell’errore di valutazione sulle proprie capacità e sulla forza della Cina. Le strategie nei confronti della Cina si basano su ipotesi. La Cina non ha alcuna ambizione di rovesciare l’ordine mondiale e cercare sfere di influenza in diverse regioni. Che la Cina persegua benefici reciproci non sono chiacchiere. La BRI ha portato benefici tangibili ai Paesi partecipanti. La Cina non cerca di affrontare gli Stati Uniti, ma mantiene una posizione ferma nel salvaguardare gli interessi principali, ottenendo risultati efficaci. La Cina detiene il vantaggio in alcune aree poiché i militari sono focalizzati su aree offshore. La cooperazione estera della Cina, anche cogli Stati Uniti, si basa su una natura vincente, che rende più difficile agli Stati Uniti ostacolare le relazioni estere della Cina. Anche se gli Stati Uniti sono più potenti della Cina, essa sa come utilizzare la propria forza. Alcune élite di Washington vogliono contenere la Cina, tuttavia, danneggiando il sistema internazionale guidato dagli stessi Stati Uniti. Per contenere la Cina, Washington deve legare gli alleati, mentre la dottrina dell’America First li allontana. Negli ultimi anni, la Cina ha consolidato la partnership strategica globale in coordinamento con la Russia ed anche migliorato i legami coi suoi vicini alleati degli Stati Uniti. Tuttavia, gli Stati Uniti non hanno rafforzato i legami con la maggior parte dei loro alleati e se ne sono persino allontanati. Si sono ritirato da diverse istituzioni multilaterali e la loro strategia Indo-Pacifica è semplicemente simbolica.
Dall’anno scorso, gli Stati Uniti hanno adottato un approccio sbagliato nei confronti della Cina. La Cina non persegue la rivalità geopolitica cogli Stati Uniti, e la causa principale del proprio sviluppo risiede internamente. La Cina sottolinea i propri accordi, e il presidente degli Stati Uniti Donald Trump è più incline a trattare questioni interne, ma è distratto da troppe questioni controverse nel proprio Paese. Gli Stati Uniti dovrebbero concentrarsi sulla soluzione di questi problemi piuttosto che contenere la Cina.

Traduzione di Alessandro Lattanzio

Precedente Il Consiglio Atlantico confessa: Putin ha sconfitto gli USA in Venezuela Successivo La centrale nucleare saudita verso il completamento