Il Presidente Putin elogia il Su-57 come miglior aereo militare del mondo

Military Watch 20 marzo 2019

Il Presidente Vladimir Putin dichiarava il 19 marzo che considerava l’aviogetto da combattimento di nuova generazione del Paese, il Su-57 entrato in servizio operativo nel 2019, come il miglior aereo militare del mondo. “Questo è il miglior aereo oggi, il miglior aereo del mondo. In tutte le caratteristiche operative e l’armamento. Alcun altro velivolo può volare come il nostro aereo”, aveva detto. Il Presidente Putin riferiva di aver avuto interesse personale nello sviluppo dell’aereo da combattimento di nuova generazione dalla metà degli anni 2000, a successore del Su-27 entrato in servizio nel 1985 e da allora ampiamente modernizzato per costituire il cardine della flotta russa. Il Su-57 vide il primo test in combattimento nel teatro siriano nel febbraio 2018, quando fu schierato per effettuare attacchi su obiettivi islamisti. Finora, solo una dozzina di velivoli è stata ordinata, anche se ci si aspetta che gli ordini maggiori vengano piazzati dalla metà degli 2020. Secondo quanto riferito, il Su-57 fu sviluppato in risposta all’adozione da parte della Air Force degli Stati Uniti del caccia F-22 Raptor come aereo da superiorità aerea di quinta generazione nel dicembre 2005 e lo sviluppo di una più efficiente piattaforma da superiorità aerea di sesta generazione. L’aviogetto russo utilizza una serie di funzionalità inizialmente destinate al Raptor ma successivamente abbandonate dati costi e difficoltà di sviluppo. Questi includono i radar laterali conformi alla carlinga, un sistema di ricerca e tracciamento ad infrarossi (IRST) e un sensore posteriore: preziose risorse di nuova generazione, molte uniche sul Su-57. Il caccia è particolarmente apprezzato per l’estrema manovrabilità, facilitata dai motori tridimensionali di spinta vettoriale e da una speciale struttura del velivolo che lo rende ancora più manovrabile rispetto al Su-35, derivato dalle migliore spinta vettoriale del Su-27 che in precedenza deteneva il record mondiale con un considerevole margine.
L’esercito russo ha indicato in diverse occasioni che intende sviluppare il Su-57 come caccia di sesta generazione e che le sue capacità sono destinate a superare notevolmente quelle della quinta generazione, tra cui ‘F-22 nordamericano e J-20 cinese. Mentre fu annunciato che numerose nuove tecnologie e sistemi d’arma sono stati sviluppati per il caccia, la dichiarazione del Presidente Putin sottolineava l’importanza delle armi del velivolo, indicando che alcuni di questi sistemi potrebbero già essere operativi. Tra questi il missile aria-aria K-77, che secondo quanto riferito è molto più difficile da evitare rispetto a qualsiasi piattaforma precedente, dati i sensori avanzati sul missile, sistemi laser progettati per accecare i missili nemici, l’R-37 “AWACS hunting”, missile aria-aria dalla gittata di raggio di 400km progettato per neutralizzare i velivoli di supporto nemici, e persino munizioni ipersoniche oltreportata come il Kh-47M2 Kinzhal che può essere utilizzato per attacchi nucleari, l’attacco al suolo e caccia a distanze estreme. Queste capacità rendono il Su-57 estremamente letale, sebbene che, quando il Presidente russo affermò che il Su-57 fosse l’aereo militare più potente, avrebbe potuto riferirsi ai soli caccia, poiché il bombardiere russo Tu-160M2 è anche considerato molto probabilmente l’aviogetto da combattimento più letale del mondo con capacità ineguagliate nel mondo. Resta da vedere se la dichiarazione del Presidente segnali un passo verso maggiori investimenti nel programma, possibilmente in ricerca e sviluppo per migliorare ulteriormente le capacità, in preparazione della successiva produzione in serie, ma è una possibilità considerevole.

Il caccia Su-57 è il migliore del Mondo, secondo Putin
Joaquin Flores, FRN 21 marzo 2019

Il Presidente Vladimir Putin dichiarava che il caccia di quinta generazione russo Su-57 è il miglior velivolo al mondo in termini tattici e tecnici. Il leader russo l’aveva detto incontrando i finalisti del concorso “Leader della Russia”, il 19 marzo. “Perché il caccia russo di quinta generazione è meglio preparato per i conflitti futuri dei concorrenti nordamericani. Su-57 o PAKFA, come lo chiamiamo, è un complesso aeronautico di prima linea molto promettente. È il migliore che abbiamo adesso ed in effetti il migliore del mondo. Ciò sulla base di tutti i dati tattici e tecnici sulle armi e sul suo progetto. Quindi non ci sono aerei che possano volare come il nostro aereo”, RIA Novosti citava Putin. Il Su-57 è un caccia multiruolo di quinta generazione progettato per sostituire il Su-27. L’aereo è stato creato utilizzando tecnologia stealth. E decollò con successo nel 2010 come prototipo. Le somiglianze superficiale coll’F-35 furono notate, indicando che nonostante i numerosi difetti di progettazione e problemi tecnici, l’F-35 porta il marchio di design di quinta generazione. Ma gli ingegneri ritengono che il Su-57 sia di gran lunga superiore a F-22 Raptor e F-35 Lightning II, che possono svolgere solo determinati compiti, e sono quindi limitati. Il capo del Comitato del Consiglio della Federazione su Difesa e Sicurezza, l’ex-comandante della Forza aerospaziale russa, Viktor Bondarev, apprezzava molto le caratteristiche tecniche, di volo e di combattimento del sistema. Si ritiene che il primo caccia entrerà in servizio nell’Aeronautica Militare della Russia nell’anno in corso e il secondo nel 2020.

Traduzione di Alessandro Lattanzio

Precedente Cooperazione da record tra Russia e India nella difesa Successivo Cina e Francia rafforzano la cooperazione su energia nucleare ed aerospazio