Le Forze Armate del Venezuela pronte a difendere la sovranità del Paese

El Caminante 24 gennaio 2019

Le Forze Armate venezuelane hanno respinto i rappresentanti dell’opposizione promuovere azioni contro la legge. Il Ministro della Difesa venezuelano Vladimir Padrino López dichiarava che le Forze Armate Nazionali Bolivariane (FANB) sono impegnate a difendere sovranità nazionale e costituzione del Paese. Dal suo account Twitter, Padrino López dichiarava che “i soldati della Patria non accettano un presidente imposto all’ombra di interessi oscuri o auto-proclamatosi fuori dalla legge”. Da parte sua, la Marina Bolivariana appoggiava la posizione del ministro ratificando il giuramento alla Costituzione venezuelana e la slealtà al Presidente Nicolás Maduro, eletto nel maggio 2018 col 67% dei voti per il periodo 2019-2025.
Le dichiarazioni arrivano dopo che il deputato dell’opposizione Juan Guaidó si autoproclamava presidente del Venezuela, un avventura nell’usurpazione dei poteri dell’esecutivo nazionale. Nel quadro della commemorazione del 23 gennaio, il popolo chavista scendeva in piazza per esprimere sostegno al Presidente Maduro e respingere l’interventismo del vicepresidente degli Stati Uniti Mike Pence, che invocava il colpo di Stato nel Paese. Pence pubblicò un messaggio sul suo account Twitter “a nome del presidente Donald Trump e del popolo americano” in modo che l’opposizione venezuelana scendesse in piazza e iniziasse “i passi a un governo di transizione”.

Traduzione di Alessandro Lattanzio



PayPal è il metodo rapido e sicuro per pagare e farsi pagare online.

Precedente Venezuela, gli USA provano un altro cambio di regime che fallirà Successivo USA e complici riconoscono un presidente fantasma