Mosca avverte gli USA dall’intervento militare contro il Venezuela

Paul Antonopoulos, FRN 9 gennaio 2019

Mosca avverte “diverse teste calde” a Washington dal ricorrere alla forza militare in Venezuela, dichiarava il Viceministro degli Esteri Sergej Rjabkov. “Vedo tentativi degli Stati Uniti di consolidare il fronte anti-Chavez contro il Venezuela negli Stati latinoamericani con ansia e preoccupazione, questi è allarmante”, osservava Rjabkov. Secondo il diplomatico russo, anche i governi latinoamericani dalla posizione critica su Caracas escludono la possibilità di un intervento militare negli affari venezuelani. “Nonostante il duro scontro, anche i governi dell’America Latina più critici con Caracas, escludono l’opzione dell’intervento militare negli affari del Venezuela. Un tentativo di usare la forza militare sarebbe catastrofico. Avvertiamo le “teste calde” a Washington da tali tentazioni”, notava Rjabkov. Il diplomatico bollava l’ampliamento delle sanzioni di Washington contro il Venezuela come via per la destabilizzazione. “Abbiamo fiducia nel governo del Presidente Nicolas Maduro e nel popolo venezuelano che supereranno questo test con integrità. Non è la prima volta che il Paese vive e opera sotto tali sanzioni”, osservava. “La resilienza dei venezuelani e della leadership del Paese va oltre ogni dubbio”. “Come in molte altre situazioni d’uso di sanzioni unilaterali statunitensi, in questo caso particolare Washington vedrà che sono completamente inutili”, prometteva Rjabkov.
All’inizio di agosto, si ebbe un attentato al Presidente Nicolás Maduro durante la parata militare a Caracas, usando droni carichi di esplosivi. Maduro rimase illeso, ma 7 soldati furono feriti. Maduro accusava l’opposizione e l’ex-presidente colombiano Juan Manuel Santos, aggiungendo che sapeva della preparazione di una cospirazione contro di lui col sostegno degli Stati Uniti. Secondo Maduro, vicino al confine col Venezuela, si preparavano 730 mercenari per avviare provocazioni militari in qualsiasi momento per neutralizzare varie basi militari nel territorio venezuelano. Inoltre, le autorità colombiane avrebbero concesso una base aerea sul loro territorio a tali cospiratori.

Traduzione di Alessandro Lattanzio



PayPal è il metodo rapido e sicuro per pagare e farsi pagare online.

Precedente Il giuramento di Maduro tra il caos delle relazioni internazionali Successivo La verità sulla presenza cinese a Gibuti