Yandex.Maps rivela i siti segreti turchi e israeliani

Sputnik 12.12.2018

Il servizio di cartografia web più popolare della Russia sviluppato da Yandex nel 2004 fornisce mappe dettagliate di tutto il mondo, comprese le piante stradali ed informazioni sugli ingorghi. La Federazione degli scienziati americani (FAS) riferiva che il servizio cartografico russo Yandex.Maps accidentalmente rivelava la posizione esatta di centinaia di strutture militari di Israele e Turchia, oltre a due basi militari della NATO. Alcune parti del territorio di Israele e Turchia sono chiaramente “sfocate” sulle mappe del servizio russo, secondo il rapporto del ricercatore della FAS Matt Korda.
Confrontando i territori con le immagini di Google Earth, il ricercatore dichiarava di poter identificare molti siti militari, compresi aeroporti, porti, bunker, edifici in aree urbane che non sono contrassegnati nel servizio Google, alcuni dei quali segnalati completamente segreto. In totale, trovava circa 300 di tali siti. “Nella lista dei siti sfocati da Yandex ci sono almeno due strutture della NATO: Allied Land Command (LANDCOM) a Izmir e l’Incirlik Air Base, che ospita il più grande contingente di bombe nucleari degli Stati Uniti B61 in una qualsiasi base NATO”, affermava, aggiungendo che alcuna struttura russa veniva offuscata, inclusi “impianti nucleari, basi sottomarine, basi aeree, siti di lancio o basi militari nell’Europa orientale, Asia centrale o Medio Oriente”. Matt Korda menzionava che quasi l’intero territorio della Siria è in “risoluzione estremamente bassa, rendendo impossibile utilizzare Yandex per le analisi delle immagini sulla Siria”.

Traduzione di Alessandro Lattanzio

Precedente Non permettere che gli Stati Uniti spezzino i rapporti sino-giapponesi Successivo Juncker al centro di uno scandalo fiscale con 340 multinazionali