L’amicizia tra Cina e Corea democratica benefica l’intera regione

Global Times, 9/9/2018

Li Zhanshu, del Comitato Permanente dell’Ufficio Politico del Comitato Centrale CPC e presidente del Comitato Permanente del Congresso Nazionale del Popolo, visitava la Corea democratica come rappresentante speciale di Xi Jinping, Segretario Generale del Comitato Centrale del Partito Comunista della Cina (CPC) e Presidente cinese, partecipando alle attività per celebrare il 70° anniversario della fondazione della Repubblica Popolare Democratica di Corea. In precedenza, Wang Yang, del Comitato permanente dell’Ufficio politico del Comitato Centrale del PCC e presidente del Comitato Nazionale della Conferenza consultiva politica del popolo cinese, e Wang Qishan, Vicepresidente cinese, partecipavano ai ricevimenti correlati tenutisi all’Ambasciata della Corea democratica a Pechino e da parte cinese. La visita di Li in Corea democratica dimostra ulteriormente l’intensità degli scambi d’alto livello tra i due Paesi. Cina e Corea democratica hanno una forte amicizia. Con la Corea democratica che riafferma l’obiettivo della denuclearizzazione, intraprendendo azioni per demolire il suo unico sito dei test nucleari e annunciando che non avrebbe più condotto test missilistici, principali ostacoli alle relazioni tra Cina e Corea democratica negli anni precedenti sono stati rettificati e la precedente relazione amichevole tra i due veniva ripristinata. Ciò è di grande importanza per lo sviluppo sano delle relazioni bilaterali.
Le relazioni amichevoli tra Pechino e Pyongyang si fondano su circostanze storiche ed interessi comuni. La cooperazione reciprocamente vantaggiosa ha anche promosso lo sviluppo fornendo al tempo stesso un grande potenziale per la futura cooperazione. Tuttavia, c’è qualcosa di sbagliato nel modo in cui Paesi come Stati Uniti, Corea del Sud e Giappone vedono le relazioni Cina-Corea democratica. Si preoccupano solo della crisi nucleare nordcoreana, ignorando il significato delle relazioni bilaterali di entrambi i Paesi. Sperano che la vicinanza delle relazioni bilaterali consenta a Pechino d’influenzare la posizione nucleare di Pyongyang. Sperano anche in battute d’arresto nelle relazioni bilaterali per ragioni geopolitiche. In generale, hanno una visione contorta delle relazioni Cina-Corea democratica. Dopo le svolte degli ultimi anni, la posizione nucleare della Corea democratica cambia in accordo alle speranze della comunità internazionale. Anche la relazione Cina-Corea democratica è maturata. Ma Stati Uniti, Corea del Sud e Giappone hanno ancora una posizione traballante sulle relazioni tra Corea democratica e Cina. Oltre ad incertezze che incombono sui negoziati per la denuclearizzazione tra Washington e Pyongyang, i legami tra Cina e Corea democratica sono ancora trattenuti da fattori esterni. Gli Stati Uniti sperano che la Cina possa aiutare a risolvere la questione nucleare nordcoreana in modo da soddisfare i propri interessi. Pechino deve dissipare le aspettative irrealistiche degli Stati Uniti. Per un po’ di tempo, Washington lamentava che la Cina “esercita una pressione negativa” su Pyongyang. La Cina non dovrebbe cambiare politica sulla penisola per tale pressione, poiché non favorisce la stabilità nella penisola.
La Cina ha relazioni amichevoli e collaborazione con la Corea democratica. Supporta anche la Corea democratica nel sviluppare legami normali con altri Paesi. La Cina accoglie con favore la cooperazione tra le due Coree e i negoziati tra Stati Uniti e Corea democratica. La Cina persegue denuclearizzazione e pace duratura nella penisola coreana. Darsi a giochi geopolitici sulla penisola è inutile. Stati Uniti, Corea del Sud e Giappone devono chiarire cosa vogliono esattamente nella penisola coreana. Non possono avere tutto, specialmente cose contraddittorie. Se gli Stati Uniti desiderano denuclearizzazione e pace nella penisola, sosterebbero il legame tra Cina e Corea democratica.

Traduzione di Alessandro Lattanzio

Precedente 25 luglio – 12 settembre 1943, la lunga notte italiana Successivo I sistemi di difesa aerea della Corea democratica sono al centro della scena

Lascia un commento