7 supercomputer e satelliti spia della CIA fuori uso

Hal Turner Radio Show 30 agosto 2018

Sette computer mainframe della Central Intelligence Agency (CIA) sono offline per motivi ignoti. Lo stallo informatico metteva fuori uso un numero significativo di satelliti spia statunitensi.
20:33 – anche numerosi satelliti per comunicazioni ora sono fuori uso
C’è un possibile pericolo. Spero che i vostri autoveicoli abbiano carburante e abbiate cibo e acqua di emergenza a portata di mano. Non si può dire chi l’abbia fatto e perché… e ora che alcuni dei nostri satelliti sono spenti, Dio solo sa cosa può succederci.

19:55 – I mainframe “Snow White” 3, 4, 6 e 7 sono fuori uso. I satelliti fuori uso sono: Corona 1,4, 8 e 16. (I Corona sono i sostituti digitali del programma “Keyhole” ora chiuso). Altri Satelliti fuori uso: Big Bird 9 – KH-9 (nome in codice BYEMAN HEXAGON), comunemente noto come Big Bird o Keyhole-9, una serie di satelliti da fororicognizione lanciati dagli Stati Uniti tra il 1971 e il 1986″.

20:06 – Ho appena parlato col Pentagono. La linea “ufficiale” è “Non ho informazioni su alcuni di tali eventi, ma se tale evento dovesse verificarsi, non lo diremo”.

Informazioni dall’interno: Fonti della comunità d’intelligence ora confermano che diversi mainframe sono fuori uso come diversi satelliti-spia. Tecnici lavorano furiosamente per scoprire cosa sia successo e sistemarli. Il concetto di valutazione interna è “Qualcuno ha preso di mira i nostri sistemi di spionaggio satellitari in modo specifico: qualcuno ora sposta certe cose che non vogliono che vediamo essere spostati. Tale inaspettata eventualità è un grosso problema ad ogni livello”.

28:30 – GCHQ Bude ha inviato DISTRESS SIG, alle 20:09 anche NSA è colpita
GCHQ Bude, noto anche come Gchq Composite Signals Organization Station Morwenstow, abbreviato in GCHQ CSO Morwenstow, è una stazione satellitare terrestre del governo del Regno Unito e centro d’intercettazione situato sulla Cornovaglia settentrionale a Cleave Camp, tra i piccoli villaggi di Morwenstow e Coombe. È gestito dal servizio d’intelligence elettronica inglese, ufficialmente conosciuto come Quartier generale delle comunicazioni del governo, comunemente abbreviato in GCHQ. Si trova su una parte del sito dell’ex-aeroporto RAF Cleave della Seconda Guerra Mondiale.

20:33 – Tutti i satelliti da fotoricognizione e comunicazione ora sono compromessi ..

22:02 – Ora subiamo un blackout quasi completo della maggior parte dei nostri satelliti per le “Black-Ops” nelle Signals Intelligence (SIGINT) e Satellite Communications (SATCOM).
La CIA ora non può utilizzare la sorveglianza dei “Key Hole” e ora ci sono buchi giganteschi nella nostra capacità d’intercettare i vari segnali; cioè telefoni, radio, internet, ecc. In parole povere, alcuni che pensavano di gestire il mondo (cioè l’Intelligence Community di CIA e NSA) ora sono sorde, stupide e parzialmente cieche. Succede qualcosa di enorme. Cose come questa non sono casuali. Non si è sicuri di come finisca ma qualunque cosa sia sarà gigantesca.

22:12 – Il CinC NORAD ha appena dichiarato “DEFCON 4”
22:38 31 Agosto – La CIA prova a riavviare i mainframe dei super-computer. Hanno iniziato con tre e si sono immediatamente spenti di nuovo! Altri quattro semplicemente non si riavviano affatto. Le funziono SIGINT e SATCOM sono ancora compromesse. Questo dopo 24 ore in cui gran parte delle nostre capacità globali di comunicazione della comunità d’intelligence resta fuori uso.

Traduzione di Alessandro Lattanzio

Precedente La Russia svolge le più grandi manovre di guerra nella storia Successivo Accordo per la difesa siglata da Siria e Iran contro la pressione estera

Un commento su “7 supercomputer e satelliti spia della CIA fuori uso

I commenti sono chiusi.