Crea sito

La visita di Mahathir consolida i legami tra Cina e Malaysia

Global Times 20/8/2018

Il 20 agosto ha visto il culmine della visita in Cina del Primo ministro maltese Mahathir Mohamad. Il Presidente Xi Jinping l’incontrava a Pechino. Lo stesso giorno, una dichiarazione congiunta fu firmata dai due governi. Anche il Premier Li Keqiang e Mahathir avevano tenuto una conferenza stampa. La profondità dell’amicizia tradizionale e della cooperazione tra Cina e Malesia fu pienamente dimostrata negli incontri bilaterali, nella dichiarazione congiunta, nella visita di Mahathir al colosso cinese dell’e-commerce Alibaba e nella corsa su un treno ad alta velocità. Aveva anche mostrato che Kuala Lumpur accoglie gli investimenti delle imprese cinesi. La cooperazione bilaterale nell’ambito della Cintura e Via ha un ampio potenziale. La visita dimostrava ancora una volta le solide basi della cooperazione amichevole Cina-Malesia. I cambiamenti politici della Malesia e le questioni specifiche nella collaborazione bilaterale non avranno alcun impatto su questa base. Lo stesso Mahathir rende positive le relazioni sino-malesi. Chi ne predisse il ritorno sfidando la cooperazione con la Cina ha solo mostrato ingenuità. Gli accordi di cooperazione su olio di palma, gomma e durio hanno un grande significato economico. L’accordo bilaterale sul cambio è un risultato finanziario. I due hanno anche espresso una posizione comune sulla questione del Mar della Cina meridionale nella dichiarazione congiunta. Tutti questi sono punti salienti della visita. Mahathir affermava che accoglie, sostiene e continuerà a partecipare all’iniziativa Fascia e Via. Accoglie con favore le imprese cinesi che investono in Malesia. Sulle differenze su progetti infrastrutturali specifici, le informazioni da varie fonti mostrano che le parti sono disposte a risolverle con attraverso comunicazioni e consultazioni.
La Malesia è un’economia relativamente grande nell’Associazione delle Nazioni del Sud-Est Asiatico (ASEAN) ed un Paese del Mar Cinese Meridionale. È la patria di molti cinesi d’oltremare. La Cina è stata il principale partner commerciale della Malesia per nove anni. Dopo che la Malesia ebbe un cambio del partito al governo, la collaborazione della nazione con la Cina si è di nuovo stabilizzata tra speculazioni e ha quindi dimostrato buon slancio. Ciò è di grande importanza per chi comprende le relazioni tra Cina ed ASEAN, nonché tra Cina e Paesi limitrofi. Il principio leale e vincente delle relazioni della Cina coi paesi limitrofi può resistere ad ogni prova e può portare la pazienza necessaria per risolvere problemi specifici. La Cina si sviluppa rapidamente e porta opportunità alla periferia per lo sviluppo comune. Rispetto alle preoccupazioni create dalla teoria della “minaccia cinese”, queste opportunità sono sempre più il tema principale dell’intera regione.
Durante la visita di Mahathir, elogiava il progresso tecnologico della Cina ed espresse il desiderio d’introdurre tecnologie cinesi in Malesia. Dato che le capacità industriali e tecnologiche cinesi sono compatibili coi Paesi in via di sviluppo, la collaborazione tra Pechino e Kuala Lumpur ha un ampio spazio per l’espansione. Ma come la Malesia, coi partiti governanti cambiati, possa garantire la sicurezza degli investimenti cinesi è una preoccupazione comune delle società cinesi. Si ritiene che la Malesia attribuirà grande importanza a questa preoccupazione. Finché la Malesia è sincera nella cooperazione reciprocamente vantaggiosa con la Cina e ad eliminare le interferenze esterne, non c’è alcun problema tra i due che non può essere risolto.

Traduzione di Alessandro Lattanzio