Crea sito

Svelata la città missilistica dell’Iran

Fars

La Marina del Corpo delle Guardie della Rivoluzione Islamica ha svelato una nuova città missilistica con una grande varietà di sistemi missilistici balistici con materiale all’avanguardia.
La nuova città missilistica dell’IRGC veniva inaugurata con una cerimonia alla presenza del Comandante Generale dell’IRCG Hossein Salami, dal Contrammiraglio Alireza Tangsiri, comandante della Marina dell’IRGC e di numerosi comandanti militari. La città missilistica è dotata di diversi sistemi missilistici balistici e da crociera che coprono diverse gittate. I nuovi sistemi rendono la Marina dell’IRGC capace di lanciare missili dal sottosuolo, posare mine navali a varie distanze, sparare missili a 360 gradi, affrontare la guerra elettronica e aumentare portata e potenza distruttiva delle operazioni. Tutti i sistemi menzionati sono prodotti da esperti iraniani del Ministero della Difesa, società basate su conoscenza e centri di ricerca dell’IRGC. Uno dei sistemi missilistici appena svelati può cambiare il bersaglio dopo essere stato lanciato. “Oggi, parte del nostro potere missilistico che conferisce superiorità sul campo di battaglia e sviluppato da esperti nazionali entra nella sezione operativa della Marina dell’IRGC”, dichiarava durante la cerimonia il Generale di Brigata Tangsiri. “Il processo di rafforzamento della Marina dell’IRGC continuerà”, aveva detto, avvertendo i nemici che riceveranno un “colpo mortale” in caso di aggressione all’Iran.
Il Maggior-Generale Salami osservò durante la cerimonia che quattro decenni di attacchi nemici all’Iran hanno solo provocato la loro sconfitta e frustrazione. “Dopo essere stati sconfitti in guerre per procura e nelle aggressioni culturali, i nemici perseguono altre strategie, tra cui l’imposizione di sanzioni e guerra economica”, e aggiungeva, “il rafforzamento dell’IRGC mira a promuovere la grandezza della nazione iraniana”. In osservazioni pertinenti a gennaio, Salami affermò che l’Iran è deciso a rafforzare il potere di difendere la propria integrità territoriale e indipendenza, poiché la Marina dell’IRGC inaugurava una nuova città missilistica sotterranea sulle rive del Golfo Persico. “La nostra logica implica la difesa dell’integrità territoriale, dell’indipendenza del Paese e dei risultati della rivoluzione islamica attraverso una potenza crescente”, dichiarava il Generale Salami durante la cerimonia d’inaugurazione di una delle basi missilistiche sotterranee strategiche della Marina dell’IRGC sulle rive del Golfo Persico, avvertendo i nemici da qualsiasi intenzione malvagia sull’Iran. “Crediamo che i nostri nemici non accettino il (nostro) potere della logica, ma si affidano alla logica del potere”,osservava aggiungendo: “Quindi, al fine di impedire l’imposizione della loro volontà e del loro programma egemonico, non abbiamo altro modo che rafforzare il potere deterrente difensivo ed offensivo”. Indicando i vari potenti missili avanzati della base, il comandante dell’IRGC continuava dicendo: “Questi missili con centinaia di chilometri di portata, possono sconfiggere l’equipaggiamento da guerra elettronica del nemico”. Salami ribadiva che “se i nemici arroganti e diabolici dell’Iran avranno volontà, i coraggiosi giovani del Paese la stroncheranno sul nascere”. “I missili della Marina dell’IRGC sono tra i più avanzati al mondo nel campo dei missili anti-nave, superficie-superficie, aria-mare e mare-aria”.

Traduzione di Alessandro Lattanzio