Crea sito

Presidente Maduro: “Maradona ha aiutato nelle operazioni segrete per portare cibo in Venezuela”

Orinoco Tribune, 25 novembre 2020Questo pomeriggio il Presidente Nicolás Maduro lamentava la morte di Diego Armando Maradona, grande amico e alleato della Rivoluzione Bolivariana, e ricordava le ultime conversazioni che ebbero. “Abbiamo subito un grave colpo ai nostri sentimenti, se ne è andato uno grande… L’eterno Diego… Abbiamo parlato giorni dopo il suo compleanno e lui era molto triste per la pandemia. “Questa pandemia non può più andare avanti”, mi disse”, aveva detto Maduro ricordando una conversazione recente avuta con la star argentina e come la reclusione l’avesse abbattuto.
Il capo di Stato osservava la posizione di Maradona come persona impegnata per le cause dei popoli del sud e lo descrisse come “spirito ribelle all’ingiustizia”. Il Presidente Nicola Maduro rivelava anche che Maradona “ha aiutato le operazioni segrete per portare cibo in Venezuela, ora posso dirlo”. Il calciatore argentino è morto questo 25 novembre, mentre si riprendeva da un intervento chirurgico presso la sua residenza, a causa dell’arresto cardio-respiratorio. La morte improvvisa rattristava e stordiva l’opinione pubblica di tutto il mondo.

Traduzione di Alessandro Lattanzio