Crea sito

Momenti salienti della rivoluzionaria parata militare della Corea democratica

Military Watch 11 ottobre 2020

Segnando i 75 anni di governo del Partito dei Lavoratori Coreano (PLC), il più antico partito comunista al governo oggi nel mondo, il 10 ottobre la Corea democratica teneva un’importante parata militare in Piazza Kim Il Sung, nel centro di Pyongyang. L’evento vide diversi nuovi sistemi d’arma avanzati visualizzati per coprire tutti gli aspetti delle operazioni dell’Esercito popolare coreano, dai carri armati ed artiglieria per l’esercito ai missili balistici lanciati da sottomarini per la Marina e aerei da combattimento e sistemi missilistici antiaerei per la difesa aerea, citando alcuni esempi. In effetti, non solo l’Esercito popolare coreano (KPA) riusciva a modernizzarsi notevolmente, ma il tasso di modernizzazione sembra anche essere aumentato rapidamente, il che significa che il contenuto della parata militare, ad eccezione degli aerei da combattimento che volavano sulle teste, era totalmente irriconoscibile da quella di solo nove anni prima, quando nel 2011 si tenne la parata finale sotto la guida del Maresciallo Kim Jong Il. Di seguito viene fornito uno sguardo ad alcuni dei sistemi d’arma più prolifici mostrati.

Carri armati
Una delle addizioni più notevoli nell’arsenale dell’Esercito popolare coreano, svelata per la prima volta alla parata del 75° anniversario del PLC, era la nuova classe di carri armati. Il carro armato è il terzo progetto principale dopo Chonma Ho della fine della Guerra Fredda e Pokpung Ho dei primi anni 2000, e differisce in modo significativo dai progetti precedenti con una nuova torretta molto più angolare e nuovi sistemi di protezione attiva.

Guam Killer
Il missile balistico Hwasong-12 ‘Guam Killer’ compiva la seconda apparizione in parata dopo tre lanci riusciti nel 2017, quando dimostrava la gittata necessaria per colpire le strutture militari statunitensi di Guam, tra cui la base dell’aeronautica Andersen e la base navale, due hub chiave delle operazioni nordamericane nella regione. Il missile, con una gittata stimata 4500 km, svolse un ruolo chiave negli sforzi coreani per fare pressione sugli Stati Uniti tre anni fa e, nonostante avesse poco più di tre anni, è il missile più vecchio mostrato dalla parata.

Cavalleria
L’esercito popolare coreano ha una lunga tradizione equestre, con la leadership militare e i leader del Partito dei Lavoratori spesso visti su destrieri bianchi che secondo quanto riferito provengono dalla Russia. Questi cavalli sono anche messi a disposizione per il tempo libero presso il Mirim Riding Club, e sono diventati un tratto dell’equitazione nordcoreana quanto il Lipizzano Bianco lo è per Vienna, avendo partecipato a più parate militari.

Missile lanciato da sottomarino
A seguito del lancio di prova nel 2019, la terza classe di missili balistici lanciati da sottomarini della Corea democratica era il componente principale del materiale mostrato della Marina del KPA. Precedentemente denominato Pukkuksong-3 dagli analisti, il missile portava l’ovvia marcatura Pukkuksong-4, indicando sia un missile nella serie Pukkuksong non ancora svelato, forse perché era terminato come prototipo a favore di altri progetti. Il missile provvede un prezioso deterrente di secondo colpo completando il considerevole arsenale dei missili nucleari terrestri del KPA.

Uniformi dell’esercito
Il KPA modernizzava le uniformi diverse volte, ma le nuove uniformi introdotte per le truppe regolari potrebbero essere un cambiamento più sorprendente e prolifico, con la possibile eccezione delle nuove uniformi delle forze speciali introdotte nel 2017. Le nuove uniformi e stivali sono ben lontani dagli abiti verdi di stile sovietico indossati dieci anni fa e, se ampiamente adottati, conferiscono alle forze di terra del KPA un nuovo aspetto molto distinto.

Missili balistici tattici leggeri
Questo nuovo sistema missilistico balistico tattico leggero, denominato KN-24 in occidente e dal nome coreano ancora sconosciuto, era una delle due nuove classi di missili balistici svelate nel 2019 insieme al KN-23 ipersonico e leggermente più pesante. Il missile ha un progetto unico ed è schierato su un veicolo lanciatore cingolato. Si pensa che ricopra il ruolo del vecchio KN-02 Toksa, entrato in servizio nei primi anni 2000, come sostituto molto più sofisticato.

Artiglieria missilistica
Il sistema di artiglieria a razzo KN-09 della Corea democratica aveva stabilito un record mondiale nel 2013 con una gittata di 200 km, successivamente eclissato dal KN-25 che detiene il record mondiale di artiglieria a razzo oggi, con una gittata di oltre 400 km. Il KN-25 era al centro della parata militare, ma accompagnato da più piattaforme sconosciute che ne sembravano le versioni più leggere dal progetto simile. La Corea democratica schiera le maggiore forze di artiglieria del mondo e queste sono apprezzate per la capacità di eliminare obiettivi chiave in Corea del Sud, compresi aeroporti delle forze aeree statunitensi e sudcoreane. La loro capacità di colpire i centri abitati in profondità nel territorio meridionale fornisce anche un deterrente strategico a basso costo.

KN-23
Sebbene il KN-23 sia stato presentato per la prima volta nel febbraio 2018, durante un’importante parata militare, l’ultima prima di questa con missili balistici, questa era la prima volta che la piattaforma veniva svelata dopo gli intensi test nel 2019 e all’inizio del 2020. Il KN-23 ha capacità simili all’Iskander russo a cui assomiglia molto e si è dimostrato impossibile da tracciare, durante i lanci di prova, ai sistemi di difesa aerea sudcoreani e giapponesi, incluso il sistema AEGIS statunitense in Corea del Sud, considerato il più avanzato del mondo occidentale. Ciò combinato all’estrema manovrabilità e velocità ipersonica rende il missile impossibile da intercettare per i sistemi di difesa aerea esistenti e fornisce una capacità di attacco tattico rivoluzionario al KPA, potendo sostituire i vecchi missili Hwasong-5 e Hwasong-6 in servizio.

Forze speciali
La Corea democratica schiera le forze speciali maggiori del mondo, con forza stimate in 180000-200000, e queste unità sono addestrate a una vasta gamma di operazioni, dall’infiltrazione aerea alla sorveglianza, alla lotta in città, al sabotaggio e alle operazioni furtive. Le nuove uniformi rivelate per la prima volta nel 2017 conferiscono a queste unità un aspetto molto più moderno e nitido e il materiale che va dagli aerei di supporto ai lanciagranate furono notevolmente modernizzate. Le forze speciali nordcoreane si dimostravano altamente efficace in passato e negli ultimi anni partecipavano a numerose esercitazioni militari.

Hwasong-15, il primo missile nordcoreano che può colpire New York
Testato per la prima volta nel novembre 2017, l’Hwasong-15 fu il primo missile balistico della Corea democratica che dimostrava la capacità di colpire tutti gli Stati Uniti, e il secondo a colpire il continente americano dopo che l’Hwasong-14 volò per la prima volta quattro mesi prima. Questa capacità fu successivamente confermata dall’intelligence statunitense. Si pensa che il missile sia da e due anni in produzione di serie, il che significa che l’arsenale coreano è probabilmente già grande, con la maggior parte immagazzinata nel sottosuolo per eliminare la possibilità di un “primo attacco” nemico per eliminare il deterrente strategico del KPA.

Difese aeree a lungo raggio
L’Esercito popolare coreano iniziò a disporre del primo sistema missilistico terra-aria a lungo raggio indigeno nel 2016-2017, il Pyongae-5 (KN-06), che utilizzava un veicolo di lancio relativamente piccolo che trasportava due missili. Il nuovo sistema di difesa aerea coreano mostrato al 75.mo del PLC, insieme ai sistemi radar mobili, è un apparente successore del Pyongae-5. Il sistema si pensa, in base ad aspetto e tasso di sviluppo dell’industria della difesa del Paese, abbia capacità significativamente superiori che vanno da maggiore consapevolezza della situazione a una gittata di molto maggiore.

Nuovo missile balistico a raggio intercontinentale
Un chiaro successore dell’Hwasong-15 che il KPA svelava, potrebbe essere il missile balistico più grande del mondo schierato da un veicolo lanciatore-trasportatore-erettore, col massiccio veicolo a 22 ruote che è spettacolare. Si ipotizza che il missile tragga vantaggio da una serie di nuove funzionalità, tra cui un composito combustibile solido per un tempo di lancio molto più breve, che consentirà di immagazzinare i missili completamente pronti, e un veicolo di rientro a testata multipla che consente a un solo missile di distruggere una vasta popolazione centrandola molte volte facendo esplodere più bombe termonucleari. È probabile che la minaccia del test del nuovo missile venga utilizzata per fare pressioni per ottenere concessioni dagli Stati Uniti, con negoziati che dovrebbero svolgersi poco dopo le elezioni statunitensi di novembre, se l’amministrazione Donald Trump dovesse mantenere il potere. Il nuovo missile dovrebbe sostituire l’Hwasong-15 nella produzione in serie, forse dopo il primo test di volo.

Traduzione di Alessandro Lattanzio