La Cina deve prepararsi al contenimento degli Stati Uniti

Global Times 4/7/2018

Sempre più studiosi cinesi di relazioni internazionali ritengono che gli Stati Uniti puntino a una strategia di contenimento nei confronti della Cina. Tale cambiamento è irreversibile e porrà sfide senza precedenti all’ascesa della Cina. Ritengono che la guerra commerciale di Washington sia solo l’inizio del contenimento di Pechino, e le relazioni sino-statunitensi vedranno in futuro tensioni accentuate, risultato estremamente difficile da impedire per la Cina. Siamo d’accordo sul giudizio degli esperti e suggeriamo che la società cinese debba prepararsi ad importanti cambiamenti futuri nei rapporti sino-statunitensi. È ancora necessario che il Ministero degli Esteri della Cina s’impegni al massimo per mantenere la stabilità delle relazioni tra Pechino e Washington e impedire l’acuirsi delle tensioni. Ma la società cinese dovrà attenersi alla linea di fondo e avere il coraggio di affrontare le sfide estere all’ascesa della Cina. La Cina ha assistito a uno sviluppo armonioso nei 40 anni successivi a riforma ed apertura, e come risultato molti cinesi prevedono che il Paese continuerà con una rapida crescita fino al grande ringiovanimento della nazione cinese. Tuttavia, gli scambi commerciali sino-statunitensi negli ultimi mesi ci ricordano che i colpi di scena sono inevitabili nell’ascesa della Cina. Se la Cina affronterà tali difficoltà con fiducia e fermezza determinerà il risultato dell’ascesa.
In primo luogo, la società cinese dovrò mantenere compostezza e freddezza di fronte a colpi di scena. La Cina è la seconda economia del mondo e il suo sviluppo vede la tendenza al rialzo, questa è la ragione fondamentale per cui il Paese è preso di mira dagli Stati Uniti.
In secondo luogo, la Cina dovrà essere più sicura e decisa. Il Paese ha fatto del suo meglio per impedire che le dispute commerciali s’intensificassero. Inoltre, date dimensioni e capacità organizzative, la società cinese ha una capacità inedita di diluire gli impatti esteri. Con uno sviluppo armonioso negli ultimi decenni, la Cina non ha avuto alcuna possibilità di dimostrare la capacità di adattarsi alle avversità. Una vera e propria guerra commerciale, se lanciata, potrebbe rendere più chiaro ai cinesi l’importanza della resistenza.
In terzo luogo, la Cina dovrà essere di larghe vedute. Le tensioni commerciali sino-statunitensi s’estenderanno inevitabilmente ad altri campi. La Cina dovrò evitare di portare attivamente avanti tale espansione. La Cina dovrà salvaguardare i propri interessi principali su Taiwan e Mar Cinese Meridionale, contrastare senza esitazione le provocazioni, evitando di trasformare le contromisure in una competizione globale cogli Stati Uniti.
In quarto luogo, la Cina dovrà persistere nelle proprie politiche, straordinario vantaggio del sistema cinese. La mutata strategia verso Pechino di Washington non è una decisione temporanea. La Cina dovrà attenersi ai principi, conformare congiuntamente le modalità con cui i due Paesi si affrontano e, se necessario, colpire l’arroganza di Washington.
Con una forte capacità produttiva e un enorme mercato, lo sviluppo della Cina è difficile da sopprimere. Ma il Paese incontrerà più ostacoli nello sviluppo futuro, a cui dovremmo imparare ad adattarci. Mentre l’amministrazione Trump è preoccupata da guadagni e perdite, i cinesi hanno fiducia incrollabile nel futuro della Cina.

Traduzione di Alessandro Lattanzio

Precedente L'ascesa della Cina minaccia l'imperialismo degli Stati Uniti Successivo Trump chiese l'invasione militare del Venezuela