Crea sito

Il tradimento dei cecoslovacchi

Petr Mikhalu, 31 luglio 2020

Gli unici che potrebbero seriamente chiedere un risarcimento per l’immenso danno arrecato alla loro nazione sono i RUSSI!! I cechi hanno peccato molte volte incredibilmente contro la nazione russa e ferito la nazione russa e i cittadini russi!! Il male è dalla nostra parte!! Lasciate che vi ricordi, almeno brevemente, questo: “La resa volontaria della Cecoslovacchia senza combattere, vale a dire alto tradimento e tradimento dei capi politici, estradizione del resto della repubblica già troncata a Monaco di Baviera nel 1938 nella Germania di Hitler, e la sua integrazione nel Grande Terzo Reich tedesco aiutò immensamente ad intensificare le altre pianificate aggressioni militari rivolte principalmente ad Oriente, contro l’Unione Sovietica. Capite che al tempo, negli anni ’30, la Cecoslovacchia industriale altamente sviluppata era tra le dieci economie più avanzate al mondo!! (Dopo la disgregazione dell’Austria-Ungheria, il 70% dell’industria, fabbriche e produzione del colosso, cioè della monarchia austro-ungarica, rimase nelle terre ceche, nella neo-formata Repubblica cecoslovacca). Avevamo anche un’eccellente industria degli armamenti, e i cinque maggiori produttori ed esportatori di armi al mondo!! Producevamo armi di altissima qualità, richieste in tutto il mondo; semplicemente le armi cecoslovacche avevano una buona reputazione nel mondo, perché erano di alto livello tecnico, affidabili, facili da usare e dal prezzo accessibile. Volontariamente, senza combattere, consegnammo tutto questo agli artigli di Hitler!! Hitler poteva essere orgoglioso di sé e soddisfatto! E anche lui, integrando la nostra economia, industria e agricoltura, il potenziale della manodopera al Reich, la Germania ovviamente si potenziò.
Solo acquisendo (rubando) le armi cecoslovacche, equipaggiamento militare, cannoni, carri armati, aerei, veicoli blindati, mitragliatrici, fucili, pistole, milioni di granate, miliardi di munizioni, il potenziale militare della Germania nazista aumentò immediatamente del 25%! (Volontariamente, per tradimento di Benes e del governo borghese, Hitler vi mise le sue mani: 582 aerei, 581 cannoni antiaerei, 2175 leggeri e pesanti, 735 mortai, 468 carri armati pesanti, 43876 mitragliatrici, 114000 pistole, 1020000 fucili, 3000000 di granate, 1000000000 di proiettili per la fanteria!!! Bel regalo, il nostro bel deposito cecoslovacco dato a Hitler dall’inizio della guerra, giusto?!! Dove pensate che l’abbiano usato…? Sul fronte orientale sin dall’inizio, contro la Polonia, ma soprattutto contro l’Unione Sovietica, i suoi abitanti, i nostri fratelli slavi!! Ai sovietici spararono con le nostre armi, soldati furono uccisi, che difendevano il loro Paese, le bombe costruite nel nostro Paese distrussero, devastarono, rasero al suolo città e villaggi russi, ucraini, bielorussi, ne uccisero gli abitanti, donne, bambini, anziani, tutti indifesi!! E non è tutto!! Tutta la nostra economia (industria, agricoltura, tutta la produzione e la manodopera) fu integrata nell’impero, soggiogata e al servizio degli interessi del Terzo Reich, vale a dire espansionismo aggressivo tedesco!! Dal primo giorno dell’occupazione, praticamente fino alla liberazione!! Nelle fabbriche e nei servizi, nei campi, negli uffici, negli uffici postali, nelle ferrovie si lavorò onestamente per i tedeschi. Sì, lo so che dovevano farlo. Ma neanche un campo di concentramento, di solito di esecuzione, morte, fu minacciato da un qualsiasi sabotaggio.
Perché scrivo tutto questo…? Perché voglio che capiate gentilmente che, nonostante tutto ciò che facemmo all’Unione Sovietica; sì, la nostra codardia che adottammo come nazione nell’insieme, col Presidente e il governo borghese che ci tradirono, armando gli hitleriani con le armi nel nostro Paese. Che tutta la nostra economia operò onestamente per gli interessi del Terzo Reich, vale a dire omicidi, uccisioni, genocidi a est, contro l’Unione Sovietica; e quindi l’UNIONE SOVIETICA e la sua ARMATA ROSSA ci liberarono da terrore ed occupazione dei fascisti tedeschi! I tedeschi assassinavano, torturavamo nei campi di concentramento, giustiziarono 365000 cecoslovacchi! Per farci sopravvivere, diedero la vita nel territorio della Cecoslovacchia 144000 soldati sovietici dell’Armata Rossa!! Includo un GRAZIE ENORME, un BENVENUTO E GRAZIE! Onorare il loro ricordo per sempre!! Se l’Armata Rossa non ci avesse liberato, non saremmo vivi!! (E gli idioti cechi, la metà della nazione e tutte le generazioni post-1989, si credono feriti e oltraggiati dall’eterno e imbarazzante stupido agosto 1968?!
Un’altra delle nostre enormi trasgressioni e perpetrazioni del male alla nazione russa fu durante la prima guerra mondiale, ricordate la furia e il terrore della legione cecoslovacca in Russia! Già nel 1917-1920, le famigerate legioni cecoslovacche devastarono il territorio della Russia assieme agli eserciti occupanti ostili al popolo e alla nazione russi con inimmaginabili crimini! Quelli ancora dell'”UNICA VIA” che li elogiavano e adoravano in Cecoslovacchia. I legionari erano in realtà traditori compulsivi! Allo stesso tempo occupanti, assassini e banditi nel lontano Paese russo, dove uccisero, assassinarono, rubarono, violentarono donne e ragazze indifese, bruciarono case e villaggi! Sapete anche che questi occupanti e assassini cecoslovacchi saccheggiarono con le violenze un Paese straniero, in Siberia (Russia) l’oro, che più tardi coll’istituzione dello Stato cecoslovacco, della Repubblica cecoslovacca, divenne la base del tesoro dello Stato cecoslovacco! Oro siberiano russo rubato, oro da rapina! (Quindi non è una vergogna e una maledizione essere cechi, quindi, come ho già detto all’inizio?)
Poi… (So che alla storia non piacciono i “se”, ma darò qualcosa a cui pensare, anche sulle legioni). La Russia, cioè i bolscevichi, è accusata dell’omicidio della famiglia zarista (nella notte tra il 16 e il 17 luglio 1918). Sì, è un crimine imperdonabile, inimmaginabile, enorme, pesante, che non è ancora del tutto chiarito, suscita ancora emozioni e anche varie teorie fantasmagoriche (dallo rsarevich sopravvissuto, o alcune figlie picchiate, e così via). E sapete che anche questo omicidio, crimine fu permesso “DIRETTAMENTE” dalla legione cecoslovacca, cioè dai criminali cecoslovacchi, invasori, assassini, conquistatori e occupanti in Russia! Le loro unità, i legionari, arrivarono ad Ekaterinburg, dove la famiglia zarista era detenuta e imprigionata dai bolscevichi. I bolscevichi nella confusione, caos e paura che la famiglia imperiale venisse liberata dalle legioni cecoslovacche, presero quella decisione fatale in modo frettoloso, criminale, disumano e bestiale nel seminterrato di una casa, uccidendo l’intera famiglia imperiale! Tutti… zar, imperatrice, figlie di 17 anni (Anastasia), 19 (Maria), 21 (Tania), 22 (Olga) e l’unico figlio (Aleksej) di 14 anni! Sostengo l’opinione che questo crimine fu INDIRETTAMENTE istigato dalla legione cecoslovacca! Forse la famiglia zarista non sarebbe stata assassinata se i legionari fossero stati lontani (meglio, se non ci fossero affatto!) senza interferire negli affari di uno Stato completamente estraneo! (Solo per interesse o chiarimento, il seminterrato di cui fu assassinata la famiglia dello zar apparteneva a Nikolaj Nikolaevich Ipatev. Era un ingegnere ferroviario coinvolto nella costruzione della transiberiana. Visse a Praga e fu seppellito nel cimitero Olsany. La casa dove avvenne il crimine fu in seguito rasa al suolo e al suo posto costruirono la Chiesa dei Tutti i Santi sul Sangue).
Senza esitazione e senza dubbio, disprezzo le legioni cecoslovacche, le disprezzo, mi vergogno di esse e ne sono ancora più imbarazzato perché vivo in Russia. Il fatto che combattemmo contro il neo-nato Stato sovietico e la sua popolazione dalla stessa parte dei vecchi nemici fondamentali della Russia e della neonata Unione Sovietica; cioè sempre dalla parte, sempre e completamente, al fianco degli aggressivi Stati Uniti (secolare arcinemico della Russia!), gli ipocriti e sempre desiderosi di colonie Gran Bretagna (secolare arcinemico della Russia!) e Francia, e in Estremo Oriente insieme ai nemico della Russia e quindi dell’Unione Sovietica, il Giappone (secolare arcinemico della Russia!) Quindi di nuovo, i “famosi” e famigerati legionari cecoslovacchi combatterono al fianco degli vecchi nemici della nazione russa, contro la Russia e l’emergente Unione Sovietica!
Se avessi vissuto allora, personalmente averi combattuto contro la Russia obsoleta e schiava, nella fede e speranza per una nuova, migliore, vita equa, nella fede di costruire un sistema sociale giusto per operai e contadini, che al tempo fu rappresentata dalla creazione del nuovo Stato; l’Unione Sovietica, chiaramente stati stato dalla parte della Guardia Rossa contro le guardie bianche! Avrei combattuto coi rossi contro i bianchi! Tale è ancora la mia fede e convinzione, anche adesso! (Oggi, é “in” fondamentalmente dire l’esatto contrario!) I legionari cecoslovacchi sono vergogna e macchia sulla nostra amicizia cecoslovacca-sovietica/russa! Perfino il Presidente Putin ha dei legionari cecoslovacchi opinione molto negativa. Anche il politico, pubblicista, attivista e scrittore Nikolaj Starikov, che ha pubblicato decine di libri sulla storia contempiranea (gli ultimi 100 anni su Russia e Unione Sovietica). A proposito dei legionari, condannati nel libro “Da Buzuluk a Praga” di Ludvík Svoboda, che personalmente fu nelle legioni cecoslovacche. Ludvík Svoboda se ne vergognò, considerandole grave vergogna e macchia sulle nostre ottime relazioni cecoslovacche-sovietiche! In sintesi: i legionari cecoslovacchi in Russia tradirono l’imperatore austro-ungarico, quindi tradirono il movimento bianco, combattendo brevemente dalla parte dei Rossi, poi di nuovo contro di loro! Si comportarono solo da bastardi mercenari senza dignità! Violentando donne russe e uccidendo, erano solo banditi ed occupanti!)
Notate chi ancora spinge e costringe a dire che i legionari cecoslovacchi erano gli eroi di cui essere orgogliosi, da onorare e rispettare. Ancora lo stesso pacchetto viene proposto da post-1989, pro-occidentali, pro-nordamericani, pro-verdi, pro-multiculturali, pro-caffè, pro-immigrati, pro-arcobaleni caldi, da ammiratori e amanti delle bandiere tibetane ed dei maggiori genocidi e così via! E pacchetto pre-1989 dei vari “decadenti” dissidenti (firmatari di Carta 77, che non solo decadono!)

Traduzione di Alessandro Lattanzio