Crea sito

Accecare gli AWACS: cosa può fare la nuova versione del sistema “Krasukha”

RG

Le truppe iniziano a ricevere una versione aggiornata del sistema di soppressione elettronica “Krasukha-2O”. Come i precedenti sistemi della famiglia, ha principalmente per scopo contrastare i radar nemici, senza cui gli aerei nemici non possono operare. I nostri forse, ma questa è una storia completamente diversa. L’evoluzione del sistema di guerra elettronica Krasuha è sulla via della riduzione delle dimensioni del complesso e dell’espansione delle capacità. “Kraukha-2” era analogico e si basava su tre veicoli fuoristrada. “Kraukha-4” era digitale e su due veicoli. Le caratteristiche complete del Krasukha-2O sono classificate, ma è noto che il suo raggio d’azione è cresciuto a 400 chilometri. Questo è un indicatore chiave, poiché uno dei compiti principali del sistema è la neutralizzazione dei radar volanti AWACS, senza cui gli aerei stealth F-22 Raptor e F-35 Lightning II non possono attaccare: spengono i radar in battaglia per essere invisibili. Nel miscuglio dell’etere, “Krasukha” trova inconfondibilmente il tipo di segnale radio di cui ha bisogno, ne cattura la fonte e la traccia scrive “Stendardo dell’esercito” . Se necessario, le coordinate del bersaglio possono essere trasferite ai cannoni antiaerei, se non vi è tale comando, gli ingegneri elettronici faranno fronte da soli. L’interferenza attiva emessa dal complesso blocca le onde radio del potente radar AWACS, impedendogli di vedere i bersagli e di dirigervi gli aerei di attacco. Durante l’addestramento del Krasukha-2O, affronta con sicurezza il rilevamento di un aereo A-50U per il rilevamento e il controllo del radar a lungo raggio. simile per caratteristiche al nordamericana E-3 Sentry.
L’attrezzatura del nuovo complesso si trova su un telaio fuoristrada BAZ-6910-022 con disposizione delle ruote 8×8. Un autoviecolo da 40 tonnellate assemblato a Brjansk con turbodiesel Jaroslavl da 500 cavalli e che supera un fossato e un guado di 1,5 metri, scala tranquillamente una salita di 30 gradi, accelera sull’autostrada a 80 chilometri all’ora e può percorrere mille chilometri senza rifornimento. Il tempo di schieramento del complesso in posizione di combattimento è di 15 minuti. Un equipaggio di tre persone si trova nella cabina di pilotaggio blindata, protetta dalle radiazioni a microonde. I creatori del “Krasuha” hanno pensato al futuro quando le armi elettromagnetiche provenienti da sviluppi promettenti saranno realtà. Oltre alla sicurezza, il design del complesso è dotato di comfort: la cabina è dotata di riscaldamento e aria condizionata. Il sistema di guerra elettronico funziona costantemente con ampio intervallo di temperature: dal freddo artico al caldo del deserto.
Negli Stati Uniti esiste un analogo al “Kraukha”: il sistema di soppressione elettronica Crew Duk basato sul corazzato per trasporto truppe International MaxxPro. Ma, come ammettono i nordamericani, le sue capacità sono di molto inferiori ai sistemi di guerra elettronica russi.

Traduzione di Alessandro Lattanzio