Crea sito

La Cina sanziona Lockheed Martin, industria aerospaziale e bellica statunitense

CGTN, 14 luglio 2020

La Cina ha annunciato che imporrà sanzioni all’industria aerospaziale e della difesa statunitense Lockheed Martin per il coinvolgimento nella vendita di armi degli Stati Uniti nella regione di Taiwan. “La Cina si oppone risolutamente alla vendita di armi degli Stati Uniti nella regione di Taiwan e sollecita gli Stati Uniti a rispettare il principio della Cina unica e i tre comunicati congiunti Cina-USA”, dichiarava il portavoce del Ministero degli Esteri cinese Zhao Lijian in conferenza stampa. “Gli Stati Uniti dovrebbero interrompere i contatti militari con la regione di Taiwan, comprese la vendita di armi, in modo da non danneggiare ulteriormente le relazioni sino-nordamericane, nonché pace e stabilità sullo stretto di Taiwan”, affermava. Zhao osservava che, al fine di salvaguardare gli interessi nazionali, la Cina decide di adottare le misure necessarie per imporre sanzioni a Lockheed Martin, principale industria coinvolta nella vendita di armi degli Stati Uniti nella regione di Taiwan.
Le osservazioni giungevano quando il dipartimento di Stato nordamericano dichiarava che gli Stati Uniti avevano approvato un pacchetto di aggiornamento missilistico da 620 milioni di dollari per Taiwan. Zhu Fenglian, portavoce dell’Ufficio per gli affari di Taiwan del Consiglio di Stato commentava l’accordo che la Cina si oppone alla vendita dagli Stati Uniti di armi alla regione di Taiwan e cercano un qualsiasi legame militare tra le due parti.

Traduzione di Alessandro Lattanzio