Crea sito

La Russia rilancia la produzione dei motori del MiG-31

Vladimir Karnozov, Ain Online 13 agosto 2019La United Engine Corporation russa (acronimo locale ODK) è a metà del rilancio della produzione in serie del generatore a gas del motore a turbina, turbofan, D30F6 dell’intercettore MiG-31. Il lavoro è svolto dalla Perm Motor Plant (PMZ). Questa società produsse circa 1600 motori di questo tipo nel 1979-1992, dalla spinta massima di 152 kN. A causa dell’elevato utilizzo della flotta do MiG-31 negli ultimi dieci anni, lo stock di motori di riserva si sta esaurendo e gli operatori e l’industria devono rifornirli revisionandone alcuni sostituendo le parti usurate nella sezione interna. Della divisione ODK, la Perm Motors riunisce diverse aziende della città di Perm, PMZ recentemente riprese la produzione della turbina ad alta pressione (HPT) e della camera di combustione. Questo sforzo è durato tre anni, secondo il CEO di ODK-Perm Motors Sergei Popov. Insieme ad alcune altre componenti, questi articoli sono ora inclusi nel kit dell’impianto di riparazione aeronautica n. 218 presso Gatchina (ARZ218), specializzata nella manutenzione del D30F6. I prossimi tre anni saranno dedicati al rilancio della produzione del compressore ad alta pressione (HPC). Con questo risultato, PMZ potrà assemblare un generatore di gas completamente nuovo per il D30F6 entro la fine del 2021. Popov affermava che, ad oggi, non ci sono piani per la produzione di un motore completo. Invece, dall’inizio del 2022, l’impresa fornirà “kit di riparazione estesi” ad ARZ218.
Della produzione di circa 520 MiG-31, la metà rimane operativa in Russia e Kazakistan. La Russian Air and Space Force (VKS) vuole mantenere il velivoli in servizio fino al 2035. Dal 2012, circa 60 velivoli hanno subito l’ammodernamento nella versione MiG-31BM/BSM . All’inizio di quest’anno, il Ministero della Difesa russo assegnò alla United Aircraft Corporation (UAC) un nuovo ordine. Mentre i numeri esatti rimangono segreti, il Presidente della UAC Jurij Sljusar affermava che tutti i MiG-31 rimati saranno sottoposti a modernizzazione entro il 2023. Nel frattempo, i media locali e gli esperti ipotizzavano la possibilità di riavviare la produzione D30F6 per il MiG-41/PAK-DP, intercettore ad alta velocità di nuova generazione in fase di sviluppo per sostituire il MiG-31. Inoltre, la casa di progettazione Aviadvigatel che ha sviluppato il motore intende impiegare il generatore di gas con una nuova turbina industriale da 32 MW per Gazprom e altre società di idrocarburi. Se questo prodotto andrà bene, aiuterà l’industria a investire nel ripristino della produzione, non solo del nucleo, ma dell’intero motore.

Traduzione di Alessandro Lattanzio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.