Crea sito

Il Venezuela respinge la disinformazione degli USA sulle esercitazioni delle FANB

Orinoco Tribune, 11 luglio 2020

Il Presidente Nicolás Maduro denunciava il comando sud degli Stati Uniti per avere intenzione di offuscare il compito delle Forze armate nazionali bolivariane (FANB) e autorizzava il Ministro della Difesa Vladimir Padrino López e il Ministro degli Interni e della Giustizia Paz Nestor Reverol di rispondere alle accuse degli Stati Uniti al Venezuela. “Oggi nel quartier generale del comando meridionale degli Stati Uniti in Florida, c’è stato un atto da campagna elettorale lanciando false accuse al Venezuela e all’onore delle nostre istituzioni. Disperato nella ricerca di voti, Donald Trump si recava al comando meridionale per fare campagna elettorale”, dichiarava il Presidente Maduro, affermando che dopo aver ascoltato le dichiarazioni del segretario alla Difesa e del segretario alla sicurezza nazionale Robert O’Brien, si ricordava le menzogne inventate contro il Vietnam per giustificare l’attacco perpetrato alla nazione, così come la farsa delle presunte armi di distruzione di massa che attribuirono alla Repubblica irachena per bombardarla e invaderla. “Ora le menzogne contro il Venezuela si ripetono ogni giorno”, dichiarava affermando che tali accuse fanno parte della campagna elettorale di Trump, una corsa che il presidente degli Stati Uniti compie per rimanere alla Casa Bianca. “Alla disperata ricerca di voti, Donald Trump si reca al Comando Sud degli Stati Uniti come evento elettorale”, osservava dalla Corte d’Onore del Ministero della Difesa, a Fort Tiuna, dove guidò un evento in occasione della trasmissione del comando di componenti dell’esercito, della marina e dell’aviazione militare bolivariani.
In precedenza, dal comando sud degli Stati Uniti, il segretario alla Difesa e il consigliere per la sicurezza nazionale nordamericano Robert O’Brien, affermarono che il Venezuela “è uno narco-Stato guidato da un regime corrotto e illegittimo”. “Combatteremo per il Venezuela e combatteremo per i nostri amici a Cuba. Sanno che lo facciamo, così come in molti altri luoghi (…) Ma Cuba e Venezuela li abbiamo perfettamente sotto controllo”, aggiunse Donald Trump. “Il morale dei combattenti è alto e permanente e prevale la verità del nostro Paese, la verità del nostro cuore, perché la verità del Venezuela vincerà sempre”, dichiarava Maduro in risposta alle affermazioni dei nordamericani.

Esercitazioni militari in difesa della pace
Il Presidente della Repubblica annunciava che nei prossimi giorni le Forze armate nazionali bolivariane (FANB) inizierà esercitazioni militari per consolidare sovranità e pace del Venezuela. “Abbiamo già programmato esercitazioni nel momento della pandemia e li annuncerò molto presto, per continuare ad addestrare tutte le nostre truppe e la milizia nazionale bolivariana nell’esercizio permanente della difesa di questa terra sacra che è il Venezuela”, aveva dichiarato. L’implementazione di questo addestramento risponde ai continui attacchi e minacce dell’impero nordamericano. Il Venezuela rimane in allerta per difendere pienamente il territorio nazionale, pollice per pollice.

Traduzione di Alessandro Lattanzio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.