Crea sito

Approvato il piano di cooperazione Iran-Cina di 25 anni

Mehr News 22 giugno 2020

Il gabinetto dei ministri in riunione presieduto dal Presidente Hassan Rouhani, approvava il progetto definitivo di cooperazione globale per 25 anni tra Repubblica islamica dell’Iran e Cina. In questo incontro, il Presidente Rouhani notava gli antichi legami storici tra i Iran e Cina aggiungendo: “Le relazioni storiche tra i due Paesi si sono manifestate in vari campi culturali, economici e politici”. Definiva la nuova condizione nei legami bilaterali di “importanza strategica” per i due Paesi aggiungendo, “il progresso della partecipazione strategica dei due Paesi nelle relazioni regionali e internazionali basata su un approccio vantaggioso per entrambe le parti è l’obiettivo principale e fondamentale di questo piano a lungo termine”.
Questa cooperazione pone le basi per la partecipazione Iran-Cina ai progetti di base e infrastrutture di sviluppo tra cui il progetto “Via della Seta” e offrirà l’opportunità per attrarre investimenti in vari settori economici come industria, turismo, le comunicazioni e tecnologia dell’informazione [TIC], osservava. Sottolineando l’espansione della cooperazione tra i due paesi nel campo dell’energia, Rouhani definiva l’accordo su questo piano globale come passo positivo verso l’ascesa significativa dell’energia globale e dello sviluppo sostenibile delle risorse in petrolio e gas e delle energie rinnovabili. Rouhani inoltre considerava “vantaggioso” l’investimento congiunto dei due Paesi nello sviluppo di zone franche nel promuoverne il ruolo nella produzione e commercio internazionali.
A seguito dello studio del piano di cooperazione globale della durata di 25 anni tra Iran e Cina, il Ministero degli Esteri iraniano veniva incaricato di preparare i moduli adatti per le parti interessate per firmare e siglare il piano sulla base degli interessi comuni a lungo termine.

Traduzione di Alessandro Lattanzio