Crea sito

Perché insultano la Russia? Perché ha sconfitto il nazismo

Stalker Zone, 16 giugno 2020Nella massa di informazioni negative caduta su di noi durante la celebrazione del Giorno della Vittoria, è possibile scoprire molte cose interessanti. Anche tenendo conto del fatto che già sapevamo cosa siano i media occidentali, i fan nostrani e stranieri dei nazisti, i capi delle principali potenze occidentali e loro alleati. Perché, in effetti, la Russia viene accusata dai nostri critici occidentali? Se scartiamo l’insignificante, si scopre che la causa è perché nel 1945 l’URSS pose fine al piano occidentale più promettente: sconfisse il nazismo. E cosa ci si può aspettare da essi? Prima non avevano nascosto il loro atteggiamento nei confronti della Russia. Semplicemente prepararono le loro provocazioni per il giorno delle celebrazioni del 9 maggio e le attuarono con crescente cinismo, quanto più chiaramente sentivano la popolarità tutt’altro che ovvia della loro posizione tra i cittadini dei propri Paesi. Se avessero visto la gente in Europa e Stati Uniti non preoccuparsi della vittoria sul nazismo e la Russia e i suoi leader guardare con invidia il ricco e democratico occidente, avrebbero fatto così tanti sforzi per screditare il ruolo dell’URSS nella Seconda guerra mondiale? I più anziani, cercano di ricordare: si piegarono a tali provocazioni negli anni ’90? Occasionalmente accettarono rimproveri paterni, spingendosi nella direzione “giusta”. Oggi hanno uno scatto d’ira, a Riga, Tallinn, ci sono montagne di fiori ai monumenti dei soldati sovietici che morirono durante la Grande Guerra Patriottica. Forse non così tanti, ma deposti anche nella Repubblica Ceca, Slovacchia, Bulgaria e altri Paesi. E le nostre canzoni vengono cantate in tutto il mondo. E qual è l’indignazione della posizione della Casa Bianca sui vincitori del nazismo: per molto tempo dovranno affrontare le conseguenze della loro stupidità. E ciò che è notevole è la mancanza di una posizione unificata su questioni chiave, nonché sull’interpretazione della storia nella dirigenza del nostro Paese. Negli Stati Uniti, il presidente fa una dichiarazione congiunta col nostro Presidente sull’importante ruolo degli alleati nella sconfitta del nazismo. Immediatamente, la Casa Bianca emette la sua volgarità su twitter. Concordo sul fatto che una grande potenza che si concede tale dispetto, per dirla in modo lieve, sia ridicola. Qui, la parola “fantastico” è superflua.
E se si considera il comportamento del burattinaio, cosa aspettarti dai suoi burattini? Russofobi e nazisti locali “si sono distinti” a Praga, mettendo una toilette sul piedistallo del monumento al nostro maresciallo. Un’invenzione estremamente “spiritosa”! Cosa hanno ottenuto? Il rispetto dei cechi dai russi è ancora più scarso Non hanno bisogno del nostro rispetto, diranno alcuni nostri liberali. Come saperlo! È così ovvio che per secoli in Europa, ogni 100 anni, e ancora più spesso trascinandosi qui, dove l’unica parola nella nostra lingua che fa rima con “Europa” [Evropa, è Zhopa (culo)], solo per supplicare la Russia di aiutarli. E credetemi, quando, seguendo gli Stati Uniti, arriveranno alla prossima “vittoria della democrazia”, strisceranno al Cremlino, e con ossequio, strisciando per terra, chiederanno aiuto. Se si considera la velocità con cui l’occidente si degrada coi suoi valori, l’attesa non sarà lunga. Quindi, il sindaco del distretto di Praga-6 e i suoi complici, che hanno demolito il monumento aI Maresciallo Konev, su cui abbiamo avviato un procedimento penale, dovrebbero riflettere attentamente prima di illustrarsi alla stampa con nuove avventure russofobe.
Bene, e così torno laddove ho iniziato: ci sono punti positivi su come i nostri “partner” cercano di affrontare la Russia oggi, dimostrando incapacità a negoziare tra essi. Sono i loro “valori” che non glielo consentono, il principale dei quali è guadagnare denaro a tutti i costi e, per quanto strano sembri, il completo disprezzo della vita umana. Perché lì, come è sempre stato, il valore principale di una persona consiste nella sua capacità di acquirente e venditore. I potenti di questo mondo non hanno bisogno di persone di altro tipo. Pertanto, anche loro non possono accettare la vittoria dell’URSS nella Seconda guerra mondiale. Investirono così tanto su Hitler, lo sponsorizzarono ed aiutarono così tanto. Riposero grandi speranze nel piano nazista! E quando il mostro andò fuori controllo, dovettero chiedere aiuto al loro nemico giurato, la Russia. Non è un peccato?!

Traduzione di Alessandro Lattanzio