Crea sito

Il missile da crociera russo dalla gittata illimitata

Krepkij, Stalker Zone, 12 giugno 2020Il lavoro sul missile in grado di volare lungo qualsiasi rotta, aggirando i sistemi di difesa aerea attaccando in modo certo il bersaglio, iniziò nell’URSS nel 1953. Giganti come IV Kurchatov, SP Koroljov, MV Keldysh iniziarono a studiare questa idea. Negli anni ’50 fu proposto un missile in cui l’idrogeno liquido era impiegato dal motore nucleare RD-0410, che aveva una spinta di 3,5 tonnellate. Ma fu il volume d’idrogeno liquido a rendere impossibile l’impiego del missile a causa dell’enorme massa. Ma la ricerca non si fermò e nei primi anni 2000, gli scienziati russi tornarono studiare la realizzazione del missile con raggio d’azione illimitata. Come si addice a tale programma, il lavoro era segretissimo e il risultato annunciato dal presidente dalla tribuna, presentando il missile da crociera “Burevestnik”. Il missile ha le seguenti dimensioni: lunghezza 12 metri, diametro 1 metro, testata nucleare e un motore che consente al missile di avere una portata illimitata. Il missile inoltre è dotato dell’elettronica più recente, consentendogli di volare in modo indipendente e correggere la rotta dal sistema di controllo.
Il missile “Burevestnik” non ha un raggio d’azione limitato, il che significa che può raggiungere l’obiettivo con varie rotte diversive, dove non ci sono sistemi di difesa aerea o sono scarse. Il missile da crociera “Burevestnik” ha un motore di lancio a propulsione nucleare e combustibile solido, che gli consente di volare a lungo. Nel missile, l’aria dell’atmosfera veniva utilizzata come propellente invece dell’idrogeno liquido sopra descritto. I test sono in corso attivamente in tre siti, con oltre 15 lanci completati con successo. La data prevista per il lancio del missile da crociera “Burevestnik” definitivo è il 2025. Questo sarà un successo per il complesso militare-industriale russo.

Traduzione di Alessandro Lattanzio