Crea sito

L’autosufficienza delle Forze Armate Popolari del Juche

Articolo speciale del Dottor Dermot Hudson, Juche007

Il 25 aprile ricorre l’88° anniversario della fondazione dell’Esercito Popolare coreano (KPA) come esercito di guerriglia popolare anti-giapponese da parte del grande leader Presidente Kim Il Sung. Ovviamente le Forze Armate Rivoluzionarie regolari furono fondate l’8 febbraio 1948 in Corea, ma il lignaggio dell’Esercito Popolare coreano risale alla lotta armata anti-giapponese guidata dal Presidente Kim Il Sung, quindi il 25 aprile è il giorno della fondazione delle Forze Armate Rivoluzionarie della Corea. Fu il 25 aprile ad Antu, in Manciuria (molti coreani erano in Manciuria dopo il dominio giapponese sulla Corea) che il Presidente Kim Il Sung annunciò la formazione dell’Esercito di Guerriglia Popolare anti-giapponese (AJPGA) dicendo “L’AJPGA è composto da operai, contadini e giovani patrioti che si oppongono agli imperialisti giapponesi e ai loro tirapiedi e amano il proprio Paese e il proprio Popolo; è una forza armata rivoluzionaria che si dedicherà alla protezione degli interessi del popolo. Scopo e missione dell’Esercito di guerriglia popolare è di rovesciare il dominio coloniale dell’imperialismo giapponese in Corea e portare l’indipendenza nazionale e l’emancipazione sociale al popolo coreano”. Questa fu la potente dichiarazione che il popolo coreano aveva ora la propria forza armata rivoluzionaria indipendente del proletariato e dei contadini.
L’AJPGA divenne l’Esercito rivoluzionario popolare coreano nel marzo 1934 e dopo la liberazione formò la spina dorsale delle Forze Armate regolari, quando furono formate nel febbraio 1948. Le Forze Armate Rivoluzionarie Popolari su basano su Juche e l’autosufficienza. L’AJPGA guidato dal compagno Kim Il Sung non aveva uno Stato a sostenerlo né una retrovia, quindi combatterono nello spirito dell’autosufficienza. Sequestrarono le armi agli aggressori giapponesi o ne fabbricarono proprie. Alcuni speravano che l’Unione Sovietica, il primo Stato socialista, fornisse una fabbrica di bombe a mano, ma questo non si materializzò mai, quindi costruirono le loro bombe a mano, come la “Yongil”. Dopo la liberazione nel 1945, il Presidente Kim Il Sung prese provvedimenti per creare un’industria della difesa indipendente. Fu a Pyongchon che la nuova Korea del Juche sotto la guida del grande leader, Presidente Kim Il Sung, stabilì l’industria delle munizioni indipendente. All’inizio alcuni sciovinisti da grande potenza in un certo Paese dissero alla Corea che non dovevano fondare le proprie forze armate né avere una propria industria delle munizioni. Il Presidente Kim Il Sung insistette sul fatto che la RPDC non doveva semplicemente assemblare armi prodotte da un altro Paese, ma doveva produrne di proprie.
Negli anni ’60 il presidente Kim Il Sung era profondamente consapevole del fatto che la RPDC non poteva affidarsi alle grandi potenze per la difesa e avanzò la costruzione dell’industria della difesa indipendente. Questa linea fu proseguita dal Presidente Kim Jong Il che fece della RPDC uno Stato strategico. Il Maresciallo Kim Jing Un presta grande attenzione al potenziamento della difesa autosufficiente dell’Esercito Popolare coreano mentre avanzava la linea di sviluppo parallelo dell’economia e della forza nucleare portandola a una conclusione vittoriosa. Sotto la sua guida, il KPA divenne l’orgoglioso possessore di Missili Balistici Intercontinentali.
Oggi sotto la guida del comandante supremo Maresciallo Kim Jong Un, il KPA è le Forza Armate Popolari autosufficienti del Juche che protegge i grandi successi del socialismo del Juche e l’indipendenza della Corea popolare, nonché della pace nel mondo.

Dott. Dermot Hudson
Presidente del British Group for the Study of the Juche Idea
Presidente dell’UK Korean Friendship Association
Presidente dell’Association for the Study of Songun Politics UK
Presidente del British Solidarity Committee for Peace and Reunification on the Korean Peninsula

Traduzione di Alessandro Lattanzio