Crea sito

Pakistan, Cina e Russia decidono di abbandonare gli scambi in dollari

Ali Ahmed, Brecorder 17 marzo 2020

Una road map sarà decisa e firmata alla riunione dei ministri delle finanze della SCO a Mosca il 18 marzo. Rappresentanti dei ministeri delle finanze e delle banche centrali di Cina, India, Russia, Pakistan, Kirghizistan, Russia, Tagikistan e Uzbekistan parteciperanno alla conferenza SCO a Mosca. Gli otto aderenti alla Shanghai Cooperation Organization (SCO), tra cui Cina, Russia e Pakistan, decidevano di condurre scambi e investimenti bilaterali ed emettere obbligazioni in valute nazionali anziché in dollari USA. Come da dettagli, la road map sarà conclusa e firmata alla riunione dei Ministri delle Finanze della SCO a Mosca il 18 marzo.
La Russia, in qualità di presidente dell’Organizzazione per la cooperazione di Shanghai, chiese suggerimenti da tutti gli Stati aderenti su commercio e gli investimenti in valute locali. Dopo un esame dettagliato delle proposte durante l’incontro di Mosca, verrà introdotto un sistema di mutuo regolamento delle valute nazionali per i Paesi aderenti alla SCO. Tutti gli Stati aderenti firmeranno una roadmap su scambi ed investimenti nelle valute nazionali tra essi. La Russia pubblicava l’ordine del giorno della riunione dei Ministri delle Finanze della SCO convocata a Mosca il 18 marzo. Secondo i rapporti, il Ministero delle Dinanze del Pakistan completava i preparativi alla luce dell’agenda della conferenza dei Ministri delle Finanze.
Rappresentanti dei Ministeri delle Finanze e delle banche centrali di Cina, India, Russia, Pakistan, Kirghizistan, Russia, Tagikistan e Uzbekistan partecipavano alla conferenza SCO a Mosca. Inoltre, Iran, Afghanistan, Bielorussia e Mongolia Paesi osservatori della SCO che desiderano aderire all’organizzazione. Secondo u rapporti se commercio ed investimenti tra gli Stati della SCO iniziano in valute nazionali anziché in dollari e sterline, sarà un grande passo avanti. Rafforzerà inoltre le valute nazionali dei Paesi aderenti e promuoverà mutui scambi e investimenti.

Traduzione di Alessandro Lattanzio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.