Crea sito

Aerei persi dalla NATO in Jugoslavia nel 1999

Velivoli della NATO danneggiati e/o abbattuti durante l’aggressione alla Repubblica federale di Jugoslavia
Questa tabella fu compilata da Djordje Pavicevicm e potrebbe non essere completa di tutte le perdite segnalate, ma è la migliore finora compilata.

24 Marzo
1. 20:20; Mt. Cicavica.
2. 20:35 presso Titel, un aereo NATO colpito con un missile aria-aria sparato dal MiG-29 del pilota Nebojsa Nikolic. L’aereo si schiantò alcuni minuti dopo.
3. Mt. Jastrebac, Tornado tedesco.
4. Presso Lazarevac, un aereo NATO colpito da un missile aria-aria sparato dal MiG-29 del pilota Slobodan Peric. Il destino dell’aereo non è noto.
5. 21:30 Kosovo.

25 Marzo
6. Dopo mezzanotte sul Mare Adriatico, secondo fonti militari greche, ci furono due “Mayday” registrate da aerei della NATO.
7 – 8, Sulla base di Rajlovac, Sarajevo, atterraggio di emergenza di un F-15 che lasciava un scia di fumo denso e bianco.
9 – 10, 23: 00, Mt. Fruska Gora, probabilmente un F/A-18 Hornet si schiantava 11 km a sud di Ruma.
11. Prima della mezzanotte tra Pristina e Podujevo.

26 Marzo
12. 17:20, Donja Trnova, 15 km a sud-ovest di Bijeljina, Repubblica di Srpska, un F-15E statunitense. Il pilota rimase ucciso. L’aereo fu probabilmente abbattuto da un MiG-21.

27 Marzo
13. Circa 1:00, Mt. Maljen, Tornado tedesco. L’equipaggio si eiettò nelle vicinanze di Konjevici, vicino a Cacak, dove furono catturati.
14. Nelle vicinanze di Pec.
15-16. 3:00, area tra Vrutak e Kremna, presso Uzice, un elicottero della SFOR con 22 soldati a bordo. Dopo un breve scontro a fuoco con unità di fanteria jugoslave, l’elicottero fu abbattuto da un missile portatile Strela-2M. Nessun sopravvissuto.
17. A nord di Sombor, un aereo della NATO colpito. Non sono disponibili altre informazioni.
18. Prima mattina, mare aperto. Secondo fonti militari greche ci furono tre “Mayday” registrati. Uno da un F-16 olandese, uno da un F-15 nordamericano e un terzo da un aereo francese (probabilmente Mirage 2000).
19-20.21. 15:50, Djeneral Jankovic, vicino al confine macedone, un cacciabombardiere F/A-18 Hornet, si schiantava in territorio macedone.
22-23. 17: 00, presso Budjanovci, l’F-117A numero di serie HO AF-82/806 del pilota capitano Ken ‘Wiz’ Dwelle, recuperato secondo la NATO.

28 Marzo
24. 2:50, regione d’Ugljevik, probabilmente un F-15 nordamericano. Il pilota rimase ucciso. Alcune fonti affermano che in realtà fosse un F-117!
25. Dopo le 3:00, regione d’Ugljevik, elicottero HH-60 Pave Hawk della SFOR con 12 soldati a bordo. Sopravvissero solo due membri dell’equipaggio.
26. Regione di Loznice, pilota eiettato.
27. Gornji Milanovac, pilota eiettato.
28. 23:50, Pristina.
29. 23:55, Mt. Pastrik, presso Prizrena.

29 Marzo
30. Dopo mezzanotte a Gakovo, presso Sombor, possibile UAV.
31. Dopo mezzanotte a Pale, Repubblica Srpska, alcune fonti affermavano che sui trattava di F-15 o F-16 nordamericano. Pilota eiettato ma trovato morto più tardi.

30 Marzo
32. 1:00, presso Virpazar, Harrier inglese. Il pilota eiettato ma poi catturato.
33. 1:00, presso Virpazar, un aereo che scortava l’Harrier colpito da un secondo missile. Non sono disponibili altre informazioni.
34. 16:30, presso Vranje, pilota eiettato.
35. Prima di mezzanotte, a Prizren. Un aereo si schiantava sul Monte Sara (Sar Planina).
36. Prima della mezzanotte ad Aleksinac, UAV.

31 Marzo
37. Di sera presso Gnjilane, un aereo si schiantava in Macedonia.
38. Presso Sirig, a nord di Novi Sad. Tornado tedesco. L’equipaggio si eietto e fu catturato poco dopo.

1 Aprile
39. 1:00; Mt. Tara.
40. 1:30; Mt. Tara, 2 elicotteri della NATO (possibilmente SFOR) CH-53 Stallion con 58 membri dell’equipaggio. Nessun sopravvissuto.
41-42. 3:00, base aerea di Pleso, Zagabria: atterraggio di fortuna di un F-117A danneggiato

3 Aprile
43. 19:45; Novi Sad, aereo danneggiato durante l’attacco al ponte di Novi Sad “Most Slobode”, si schiantava presso Stara Pazova. Pilota catturato
44. Prima di mezzanotte, regione di Banja Luka, un F-16 avvistato sopra la città emetteva fumo denso e nero.

4 Aprile
45. Prima della mezzanotte ad Uzice, un velivolo della NATO danneggiato (molto probabilmente F/A-18 Hornet). L’aereo sganciò due serbatoi pieni di carburante e subito dopo toccò con una ala una linea elettrica. Non è noto se l’aereo sia precipitato o meno.

5 Aprile
46. Tra Dolovo e Banatsko Novo Selo, presso Pancevo
47. Prima di mezzanotte, Fruska Gora, durante l’attacco alla torre TV di Crveni Cot, un aereo fu abbattuto. Il pilota si eiettò nelle vicinanze di Remete. Ci sono informazioni che si trattasse di un F-117.
48. Prima di mezzanotte a Novi Sad, durante l’attacco al ponte “Zezelj”, un Tornado tedesco fu abbattuto. L’equipaggio si eiettò e fu catturato poco dopo.

6 Aprile
49. Dopo mezzanotte a Petrovaradin, un aereo della NATO fu abbattuto. Il pilota si eiettò vicino la fabbrica “Pobeda” e fu catturato.
50. Dopo mezzanotte, a Pristina, un aereo della NATO fu colpito mentre si trovava sulla città, schiantandosi sul monte Sara, vicino Skopje.
51. Dopo mezzanotte a Fruska Gora, 2 elicotteri della NATO di ricerca e salvataggio con soldati a bordo.
52 – 53. Dopo mezzanotte a Svinjare, presso Kosovska Mitrovica.
54. Dopo mezzanotte a Skopska Crna Gora, 2 elicotteri SAR della NATO con 40 commando a bordo. Nessun sopravvissuto.
55-56. Dopo mezzanotte, confine jugoslavo-albanese (Montenegro), un elicottero della NATO con 20 soldati e un pilota recuperato a bordo. Nessun sopravvissuto.

7 Aprile
57. Sera, presso Pristina, un aereo della NATO in fiamme verso la Macedonia. Presso Mavrovo, un aereo fu visto in fiamme e, successivamente, si udì una potente esplosione. Si presume che l’aereo si fosse schiantato.
58. Prima della mezzanotte a Pristina, un UAV Hunter statunitense.
59. Prima di mezzanotte, Ljig.

8 Aprile
60. Dopo mezzanotte, presso Nis, Tornado tedesco. Equipaggio catturato.
61. Dopo mezzanotte, a Kraljevo.

10 Aprile
62. 15:45; regione di Suva Reka.
63. Prima di mezzanotte, presso Nis.

11 Aprile
64. 00:12, Backi Brestovac, presso Crvenka, F-16
65. Prima di mezzanotte a Kalesija, presso Tuzla, pilota ucciso.

12 Aprile
66. 21:30; Osmaci, presso Tuzla, Sea Harrier inglese. Pilota ucciso. L’aereo fu colpito su Zrenjanin, dove sganciò i serbatoi di carburante.
67. Prima di mezzanotte, Kosovo, UAV CL-289 tedesco.

13 Aprile
68. Dopo mezzanotte, nei pressi dell’aerodromo di Batajnica.
69. Dopo mezzanotte, a Jabuka, a nord di Pancevo.
70. Dopo mezzanotte, a Gorazde, pilota ucciso.
71. Dopo mezzanotte, Kadijina Cesma, presso Tuzla.
72. Dopo mezzanotte Bela Crkva, Presso Vrsac.

14 Aprile
73-74. Dopo mezzanotte, Kosovo Polje, UAV CL-289 tedesco.
75. Dopo mezzanotte, confine jugoslavo-rumeno, furono trovati due serbatoi di carburante e diverse altre componenti di F-15. Non sono disponibili altre informazioni.
76. 10:00; Sirig, a nord di Novi Sad, pilota catturato.
77. 10:05; presso Belgrado.

15 Aprile
78. 3:00; Mt. Bjelasnica, Bosnia.
79. Presso Priboj.
80. 19:30; Podgorica, Tornado abbattuto dal Tenente Zdravko Bankovic con un Bofors L70. Il velivolo si schiantava nel lago Skadar.
81. 19:35; Podgorica, Mirage 2000 francese abbattuto dal tenente Zdravko Bankovic con un Bofors L70. L’aereo si schiantava sul monte Rumija. Pilota eiettato e catturato poco dopo.
82. 19:45; presso Podgorica, un aereo della NATO abbattuto dal soldato Predrag Dzonic con un SAM portatile Strela-2M. Il pilota si eiettò su Kruse, dove fu catturato.
83. Prima di mezzanotte, Petrovec, Skopje, schianto di un A-10 gravemente danneggiato. L’aereo fu colpito da due SAM portatili.

16 Aprile
84. Mezzogiorno, Kosovo, A-10 abbattuto dal soldato Dragan Petrovic con un SAM portatile. L’aereo si schiantò nel territorio macedone, a Debelde, vicino al confine.

17 Aprile
85. 11:00; Milosev Do, presso Prijepolja, probabilmente Sea Harrier inglese.
86. 16:30; Urosevac, un aereo si schiantava a 4 km nel territorio macedone, vicino a Tanusevci. Si presume che il pilota rimase ucciso.
87. 22:10; Cerevic, Fruska Gora, furono trovate diverse componenti di aerei Tornado. L’aereo fu colpito e danneggiato e volare in fiamme emettendo fumo denso e nero verso lo spazio aereo croato, dove probabilmente si schiantò.

18 Aprile
88. 2:00; Pristina, UAV.
89. 3:00; Mt. Povlen, un Tornado danneggiato. L’aereo puntava sull’aeroporto di Sarajevo ma si schiantò a Crvica, presso Skelani, nella Repubblica di Srpska.
90. 16:00; Pristina, esplosione in volo. Molto probabilmente un F-16.
92. 16:03; Pristina, esplosione in aria.
93. 19:00, presso Pristina, un aereo si schiantò sul monte Cicavica.
94. Prima di mezzanotte, base aerea di Rajlovac, Sarajevo, schianto di un F-16 danese. L’aereo fu danneggiato da un SAM.
95. Prima di mezzanotte a Tuzla, UAV Predator statunitense.
96. 22:30; Jelovski Kamen, presso Tetovo

19 Aprile
97. Dopo mezzanotte a Jegunovce, presso Tetovo, UAV CL-289 tedesco.
98. 23:00; Mt. Veliki Jastrebac.
99. Mezzanotte; Veliki Jastrebac, elicottero NATO con truppe di salvataggio.
100. 23:15; Urosevac

20 Aprile
101. 2:30; Mt. Rudnik, Topola.
102. 3:15; mt. Rudnik, Cumic.
103. 19:00, Gornje Stanovce, presso Vucitrn, UAV.
104. Prima di mezzanotte, a Beocin, due serbatoi di carburante dei F-15 trovati con fori di proiettile.

21 Aprile
105. Prima di mezzanotte, Fruska Gora, un aereo della NATO danneggiato. Furono trovate diverse componenti. Si presume che l’aereo fosse diretto in Croazia, dove molto probabilmente si schiantò.

22 Aprile
106. Dopo mezzanotte, Sonta, presso Apatin, UAV Predator statunitense.
107. 18:00; Kursumlija, un relitto trovato nelle vicinanze.
108. 18:05; Kursumlija, relitto trovato nella regione di Lebane.

23 Aprile
109. 14:00, presso Pristina, un aereo della NATO danneggiato. Diverse parti furono trovate. Mentre sputava fumo denso e bianco, l’aereo si diresse verso l’Albania dove molto probabilmente si schiantò.
110. 15:10, Orlane, 15 km a nord-est di Pristina.

24 Aprile
111. 14:45; Pristina, schianto vicino a Businje.
112. Prima della mezzanotte, Pristina, schianto presso Laplje Selo.
113. Boka Kotorska, UAV
114. Mt. Kukavica, presso Leskovac, pilota catturato.

25 Aprile
115. Dopo mezzanotte, Pristina, schianto presso Lipovica.
116. Kosovo, un AH-64 Apache catturato dalle truppe dell’esercito jugoslavo.

26 Aprile
117. 12:50; Novi Sad, un aereo della NATO colpito e danneggiato durante un volo a bassa quota. Subito dopo, un denso fumo nero cominciò a uscire da esso. Si presume che l’aereo sia precipitato fuori dal territorio jugoslavo.
118. 22:00, 40km a nord-est di Tirana, AH-64 Apache. L’equipaggio fuggì illeso. L’elicottero fu probabilmente colpito durante l’attacco al posto di frontiera di Kosare.

27 Aprile
119. 1:45; Mt. Fruska Gora, un aereo danneggiato sganciava il carico utile presso il villaggio croato di Palaca, non lontano da Osijek.
120. 10:57, presso la base aerea di Petrovec, Skopje.
121. 17:00, presso Prokuplje, pilota eiettato sul Monte Pasjaca, a sud di Prokuplje. Il relitto dell’aereo fu trovato nella regione di Jovine Livade, sul monte Pasjaca.
122. 18:00, presso Prokuplje, relitto trovato sulla collina presso Berilje.
123. Mt. Zlatibor; pilota eiettato.

28 Aprile
124. 14:00, presso Podgorica, pilota eiettato.
125. 14:30, presso Berane.
126. Mezzanotte, Norovo, presso Krusevo, in Macedonia. 2 piloti eiettati e finiti in cima agli alberi. Più tardi, l’unità di salvataggio della NATO li raccolse.
127. Pomeriggio, tra Velika Sabanta e Gornja Pcelica, un aereo della NATO colpito e danneggiato durante il volo a bassa quota. Il velivolo lasciò cadere il carico utile e si diresse verso Crni Vrh. Non sono disponibili altre informazioni.

29 Aprile
128. Regione di Debar, al confine macedone-albanese. Un aereo si schiantò nel territorio albanese.
129. 1:00, collina Vodno, presso Skopje, un aereo si schiantò nei boschi del Monte Vedro, presso Skopje.
130. 1:40, presso Zemun, secondo testimoni oculari, due aerei della NATO furono abbattuti.
131. Dopo le 11:00, Samokov, 40 km a sud-ovest di Skopje, secondo testimoni oculari due piloti furono trovati carbonizzati.
132-133. 16:05; regione di Pancevo, secondo testimoni oculari, due aerei della NATO si schiantarono. Le informazioni furono confermate dalla stazione TV locale Studio B. Si ritiene che un pilota si fosse eiettato.
134-135. Bistrica, presso Veles, in Macedonia, secondo testimoni oculari, un aereo, che lasciava fumo nero, sganciò due missili e si diresse dietro la montagna. Immediatamente dopo, si udì una potente esplosione, quindi si presume che l’aereo si fosse schiantato.

30 Aprile
136. A sud di Nis.
137. 23:15, Grocka, 20 km a sud-est di Belgrado, secondo i testimoni oculari, si vide un paracadute.

1 Maggio
138. 14:15; Mare Adriatico, 40 km da Brindisi, un AV-8B dell’USMC. Il pilota si eiettò e fu salvato.

2 Maggio
139. 2:05, Nakucani, a sud-ovest di Sabac, F-16CG statunitense. Pilota salvato secondo la NATO.
140. 4:00, Nakucani, 2 elicotteri della NATO con truppe di salvataggio
141-142. Presso la base aerea Petrovec, schianto di un A-10. Molti testimoni oculari riferirono che l’aereo sembrava avere gravi danni a uno dei motori (motore destro) e a un’ala. Numerosi missili erano ancora attaccati ai piloni sottostanti, creando il pericolo di esplosione e panico tra i residenti locali. Il pilota sarebbe stato ferito. Circa 40 minuti dopo l’incidente, l’aereo fu rimorchiato da un veicolo della NATO all’aeroporto di Petrovec.

3 Maggio
143. 21:45; Novi Sad, durante l’attacco alla TV di Novi Sad, un aereo fu colpito e danneggiato. Poco dopo, un denso fumo nero iniziato a uscire da esso, quindi si presume che l’aereo si fosse schiantato nelle vicinanze.

5 Maggio
144. 1:30; Bajina Basta, un aereo colpito e danneggiato si schiantava in territorio bosniaco.
145. Mattina, 5 km a nord-est di Tirana, AH-64 Apache. Pilota e cannoniere uccisi. Il rapporto riservato della NATO citava un SAM come possibile ragione dell’incidente.
146. 12:10, Valjevo, un aereo della NATO colpito. Secondo alcuni rapporti, il pilota si eiettò.
147. Lago di Ocrida, secondo testimoni oculari, un aereo si schiantò sul Lago. Le forze della NATO in seguito raccolsero dei relitti dalle acque.

6 Maggio
148. Prima di mezzanotte, Presevo, UAV. Resti trovati nella zona tra Bujanovac e Presevo.

7 Maggio
149. 14:35; Novi Sad, un velivolo della NATO durante l’attacco a Iriski Venac. L’aereo continuò il volo verso Sabac, lasciando fumo nero.

11 Maggio
150. 12:40, Gruza, 15 km a sud-ovest di Kragujevac, un aereo si schiantò sul monte Gledicke, tra i villaggi di Bajcetine e Cestina.

12 Maggio
151. Vaksince, presso Kumanovo, secondo testimoni oculari, un velivolo di una formazione di quattro improvvisamente perse quota lasciando fumo nero e denso, e si schiantò.

13 Maggio
152. 4:25; presso Nove Pazove, un aereo colpito e danneggiato volava verso Dobanovci.
153. 12:00; Klokot, presso Vitina, UAV CL-289 francese.
154. 19:00; Biba, presso Urosevac, UAV Predator statunitense. Video dell’abbattimento mostrati sulla RadioTelevisione della Serbia.
155. Mt. Mokra Gora, Istok, 15 km a nord-est di Pec, UAV della Boeing Corporation.

14 Maggio
156. Regione di Mt. Rudnik, due aerei della NATO colpiti. Subito dopo, lasciarono cadere i serbatoi di carburante volando verso lo spazio aereo bosniaco.

157-158, regione di Djakovica, A-10 statunitense, dopo essere stato colpito dalla difesa aerea jugoslava, si schiantò sul monte Sara, al confine coll’Albania.
159. 19:00; Nis, un aereo della NATO colpito. Il pilota si eiettò nelle vicinanze di Brenice.

16 Maggio
160. Kosovo, UAV CL-289 tedesco.
161. Dopo mezzogiorno Izvor, presso Veles, in Macedonia, un aereo della NATO si schiantò non lontano. Il pilota si eiettò e fu prelevato dagli elicotteri vicino a Cuka. Incidente segnalato e confermato da numerosi testimoni oculari e dalla polizia locale.

17 Maggio
162. Piana di Pester, UAV.

19 Maggio
163. 17:00; Talinovce, presso Urosevac, UAV Predator statunitense.
164. 19:00; Urosevac, un UAV si schiantava nell’area della città.

20 Maggio
165. 2:00; Odzaci
166. 3:00; 25 km a sud di Belgrado, un grande aereo NATO (probabilmente un bombardiere). Storia confermata da numerosi testimoni oculari.
167. 3:00; 2 aerei da combattimento della NATO che probabilmente scortavano il bombardiere.
168-169. 3:35; Gradiste, 22 km a est di Nis, probabilmente un F-16.
170. 3:30; un elicottero di salvataggio della NATO con truppe.
171. 15:10; base aerea di Slatina, Pristina, UAV.

Dati da classificare (sconosciuta data o luogo):
• 24 Marzo; un aereo della NATO (secondo alcune fonti F-117) colpito da un missile aria-aria sparato dal MiG-29 del pilota Iljo Arizanov che sorvolava il Kosovo.
• Secondo informazioni affidabili, nelle prime due settimane furono abbattuti almeno 4 Tornado tedeschi. Si sa che l’equipaggio di un aereo si eiettò e fu catturato poco dopo, l’equipaggio del secondo Tornado fu ucciso (è possibile che si tratti di un Tornado abbattuto alle 17:00 del 26 Marzo, 12 km a sud di Pancevo). Inoltre, un Tornado tedesco fu abbattuto il 29 Marzo e l’equipaggio si eiettò (è anche possibile che questo Tornado fosse il velivolo abbattuta presso Gakovo).
• 17:00 del 26 Marzo, 2 UAV furono abbattuti, uno a 12 km a sud di Bogatic e l’altro a 4 km a sud di Orahovac.
• Un UAV abbattuto il 28 Marzo (possibilmente nella regione di Gakovo, vicino Sombor).
• 17:00 del 26 Marzo, almeno un F-16C fu abbattuto in combattimento aria-aria 7 km a sud di Pancevo. Fonti militari e alcuni testimoni oculari affermavano che fu abbattuto da un MiG-29 jugoslavo. Altri 4 F-16 furono abbattuti da unità della difesa aerea durante la terza ondata di attacchi. Informazioni confermate dal Ministero della Difesa russo.
•28/29 Marzo, 2 elicotteri della NATO abbattuti, molto probabilmente HH-60G.
• 17:00 del 26 Marzo, 2 F/A-18 Hornet abbattuti 11 km a sud di Ruma.
• Un altro A-10 abbattuto sul Kosovo (data e luogo sconosciuti).
• 17 Aprile, a Rokci, presso Aleksandrovac, fu trovato il relitto di un F-16.
• Diverse componenti (motore e piastre corazzate) di un A-10 abbattuto sul Kosovo il 02 Maggio furono mostrati dalla RadioTelevisione della Serbia (potrebbe essere lo stesso A-10 che schiantatosi nella base aerea di Petrovec lo stesso giorno).
• 3 F-117A abbattuti (incluso quello di Budjanovci). Secondo F-117 abbattuto da MiG-29.
• 02 Maggio, alle 14:30 su Umka, presso Belgrado, due paracadute visti in cielo.

Traduzione di Alessandro Lattanzio