Crea sito

Pechino afferma che gli Stati Uniti minacciano la Cina

Anton Antonov, Histoire et societe 15 febbraio 2020

Gli Stati Uniti minacciano la Cina, dichiarava il Ministro degli Esteri Wang Yi il 15 febbraio 2020. “Ciò che rappresenta una minaccia per chiunque è comprensibile a prima vista”, riferiva RIA Novosti dopo che Reuter citava Wang Yi. Quest’ultimo affermava che Washington esercita “pressioni sulla Cina, la critica e cerca di denigrarla in ogni occasione”, sebbene Pechino “sia pronta a seguire i “cinque principi della convivenza pacifica” cogli Stati Uniti”. La Cina ha osservato che il suo parlamento non era intervenuto negli affari interni degli Stati Uniti, ma gli statunitensi hanno approvato una serie di progetti di legge, “che costituiscono una flagrante interferenza negli affari interni del Cina”. Inoltre, l’esercito cinese non compie manovre vicino gli Stati Uniti, mentre Washington “fa sentire regolarmente il suono delle sue armi” ai confini cinesi. Gli Stati Uniti usano le sanzioni per fare pressione su Pechino, mentre la Cina non ha mai imposto sanzioni alle compagnie nordamericane. “E il problema che va risolto è proprio eliminare tale minaccia dagli Stati Uniti”, dichiarava il ministro.
Wang Yi dichiarava che “il mondo è ricco e vario, le diverse civiltà devono rispettarsi a vicenda”. Ma c’ è chi “convinti dell’idea della superiorità della civiltà occidentale” e sostenuto il “conflitto di civiltà”, dichiarava il Ministro degli Esteri cinese. “Non sono pronti e sono persino incapaci di accettare l’ascesa e lo sviluppo di una civiltà non occidentale. Ma è ingiusto”, affermava il ministro, osservando che tutti gli Stati sono membri uguali della comunità internazionale. Wang Yi osservava che “il sistema e il modello nordamericani sono una scelta del popolo nordamericano” e “il socialismo in stile cinese è la scelta del popolo cinese”, che gli Stati Uniti devono rispettare. Osservava che gli Stati Uniti impongono restrizioni inutili sulla Cina a causa della diffusione del coronavirus, creandole svantaggi nell’accordo commerciale, Washington dovrebbe avere la consapevolezze di dover adempiere ai propri obblighi.

Traduzione di Alessandro Lattanzio