Crea sito

In Afghanistan, si è schiantato un aereo-spia Bombardier E-11 dell’USAF

Colonel Cassad, 27 gennaio 2020

Nella provincia afgana di Ghazni, un aereo militare Bombardier E-11 si schiantava (per ulteriori informazioni sul tipo di aereo), in territorio controllato dai taliban. Non è ancora chiaro chi volasse su questo aereo e quante persone siano morte nello schianto (ci sono notizie di almeno due piloti morti). Non ci sono inoltre informazioni precise sul fatto che l’aereo sia caduto o sia stata abbattuto dal tiro da terra (ciò richiederebbe MANPADS o SAM). Per ovvie ragioni, l’accesso alle scatole nere dell’aereo precipitato sarà difficile. Fonti pro-taliban affermano che il velivolo partecipava ad operazioni delle forze speciali nordamericane per eliminare i capi dei taliban, fungendo da posto di comando aereo e centro di comunicazione. I taliban dicevano che l’aereo fu abbattuto dal tiro da terra.
Il velivolo veniva identificato come centro di comunicazione volante (gli Stati Uniti ne hanno solo 4 di questo tipo) E-11A BACN di stanza nella base aerea di Kandahar. Apparteneva al 430° squadrone da guerra elettronica. Il Pentagono diceva di indagare sui rapporti sull’aereo precipitato.
Fonti pro-talebane sostengono che 2 piloti e 5 specialisti di guerra elettronica rimasero uccisi.

Foto dell’incidente del velivolo per comunicazioni statunitense nella provincia di Ghazni. Tutti i membri dell’equipaggio rimanevano uccisi, tra cui alti ufficiali della CIA.
Colonel Cassad

Traduzione di Alessandro Lattanzio